Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 00:40

Enel Basket Brindisi tre giorni alla partenza

Niente è stato lasciato al caso: dalla scelta degli atleti per la prossima Legadue maschile alla cura di tutti i collaboratori che saranno di supporto alla squadra nel ritiro di Cisternino. La squadra sosterrà una decina di partite amichevoli. Tra queste, il 27 agosto con l’Assi Ostuni. Poi i tornei di Santeramo (5-6 settembre), Atri (12-13 settembre), Scafati (19-20 settembre) e Roseto (25-26 settembre)
Enel Basket Brindisi tre giorni alla partenza
BRINDISI - Saranno quattro i giovani giocatori che coach Giovanni Perdichizzi farà aggregare al resto dell’organico. Si tratta di atleti che sono nelle liste dei società di serie A e che hanno accettato l’invito di Brindisi. Durante la prima settimana di lavoro, a Cisternino, il coach avrà la possibilità di vederli all’opera e di poter colloquiare con ognuno. Vorrà capire quanto sia grande la loro voglia di far parte di una squadra che si fonda su un progetto importante e quanto siano disposti a sacrificarsi. Solo dopo averli passati ai «raggi x» deciderà su chi farà parte dell’organico dell’Enel Basket.

È facile dedurre che tanta meticolosità, da parte del tecnico siciliano, sia stata applicata anche nella scelta degli altri otto atleti che tra domenica e lunedì saranno a Brindisi per sottoporsi alle visite mediche e che dal giorno dopo inizieranno il lavoro a Cisternino.

Niente è stato lasciato al caso: dalla scelta degli atleti alla cura di tutti i collaboratori che saranno di supporto alla squadra. Anche la fase precampionato è stata decisa con oculatezza. Dal 27 agosto (amichevole con l’Assi Ostuni, nella Città bianca) al torneo di Roseto (25-26 settembre) l’Enel Basket sosterrà una decina di partite, atteso che sarà presente ai tornei di Santeramo (5-6 settembre), Atri (12-13 settembre), Scafati (19-20 settembre). Inoltre, gli uomini di Perdichizzi affronteranno Caserta o Jesi il 9 o il 16 settembre, in un palasport ancora non definito.

S’inizia ad entrare nel vivo della stagione. Il mercato in entrata si è vivacizzato. «E quelle squadre che non avevano avuto credito da parte di chi è abituato a parlare in anticipo - sostiene il coach dell’Enel Basket - ora dovrà ricredersi. Sarà un’altra stagione da vivere come quella appena vissuta».

Con una variante: Brindisi, rispetto allo scorso anno, ha lavorato con oculatezza ed in anticipo, assicurandosi un pacchetto di italiani di notevole portata; uno su tutti: Nikola Radulovic. «Del cui ingaggio siamo tutti un po’ orgogliosi. Un giocatore di talento che giunge a Brindisi per mettersi a disposizione della squadra. Una grande». Il coach è particolarmente contento. Non lo è da meno quando parla di tutti gli altri italiani (Giuliano Maresca, Luca Infante, Mauro Pinton, Michele Cardinali), tutti giocatori che, oltre a vantare un notevole trascorso, a quanto pare sono tutti animati da una gran voglia di regalarsi e offrire una stagione da ricordare. Così, almeno, assicura il coach che sarà di ritorno a Brindisi lunedì mattina, per seguire personalmente ogni cosa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione