Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 03:32

La barlettana Lionetti di bronzo  nella World Cup di tiro con l'arco

Ennesimo piazzamento in ambito internazionale, precisamente nella città cinese di Shangai. Nella quarta tappa della World Cup 2009, l'Italdonne si conferma nel gotha del tiro con l’arco mondiale. E tra le azzurre fa festa anche la pugliese, che si è rivelata ancora una volta all’altezza della situazione. La tiratrice della Città della Disfida (tesserata per l’Aeronautica Militare) è stata eliminata agli ottavi nell'individuale
La barlettana Lionetti di bronzo  nella World Cup di tiro con l'arco
BARLETTA - Ennesimo piazzamento sul podio in ambito internazionale. La nazionale femminile italiana si conferma nel gotha del tiro con l’arco mondiale. E tra le azzurre fa festa anche la barlettana Pia Carmen Lionetti, grazie alla medaglia di bronzo a squadre conquistata a Shangai (Cina) nella quarta tappa della World Cup 2009. Si è rivelata ancora una volta all’altezza della situazione, dunque, la tiratrice della Città della Disfida (tesserata per l’Aeronautica Militare), capace al pari di Natalia Valeeva ed Elena Tonetta di arrivare in zona podio nella specialità “arco olimpico”.

LE AZZURRE - Il cammino delle azzurre si è aperto brillantemente con i successi ottenuti negli ottavi contro il Messico (212-195) e nei quarti al cospetto della rappresentativa indiana (219-215). La resa delle armi, in seguito, è arrivata solo in semifinale contro la quotata Russia (216-210). Una battuta d’arresto, tuttavia, riscattata almeno in parte nel “testa a testa” per la medaglia di bronzo, vinto abbastanza agevolmente contro la Cina (210-203). L’oro a squadre è stato vinto dalle insuperabili atlete coreane.

GARA INDIVIDUALE - Oltre alla medaglia di bronzo a squadra, Pia Lionetti torna a casa con un buon risultato anche nella gara individuale. Ottima la partenza nel tabellone ad eliminazione diretta: vittoria contro la transalpina Delamare con il punteggio di 108-101 (32esimi) e successo-bis con la cinese Chen (16esimi) per 111-110. Disco rosso, invece, agli ottavi per l’atleta barlettana, che nulla ha potuto contro Hyun Jung Joo, testa di serie numero 2. Ha provato sino al termine ad insidiare la forte avversaria, vincitrice della medaglia d’oro nella prova a squadre, ma alla fine è stata costretta alla resa con il punteggio di 113-107. Resta, ad ogni modo, la doppia soddisfazione di aver raggiunto gli ottavi in una gara di spessore tecnico elevatissimo e di essere stata la migliore della spedizione azzurra nell’individuale.

[m.bor.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione