Cerca

Due arrivi nel San Vito ecco Rynk e Hechavarria

Entrambe le nuove arrivate nel club (A2 donne di pallavolo) sono straniere di nascita ma italiane dal punto di vista del tesseramento sportivo. La palleggiatrice è nata in Polonia 21 anni fa ma è giunta in Italia quando era piccolissima. La schiacciatrice è cubana, ma naturalizzata italiana. Ha vestito la maglia della Nazionale giovanile cubana. Poi, l'incontro con un italiano e il trasferimento nel nostro Paese
Due arrivi nel San Vito ecco Rynk e Hechavarria
SAN VITO - Altri due arrivi in maglia biancazzurra: i dirigenti della Cedat 85 San Vito hanno, infatti, ufficializzato gli ingaggi di Aleksandra Marta Rynk e di Rosa Maria Hechavarria.Altri due tasselli, dunque, dell'interessante mosaico che si sta costruendo per affrontare la terza stagione di A2 femminile di pallavolo
.
Rosa Maria Hechavarria (San Vito)Entrambe le nuove arrivate sono straniere di nascita ma italiane dal punto di vista del tesseramento sportivo: la Rynk è nata in Polonia 21 anni fa ma è giunta in Italia quando era piccolissima; è una palleggiatrice di 178 centimetri di altezza. E' cresciuta pallavolisticamente in Calabria ed è reduce da un campionato, quello scorso, disputato a Rieti, in B1.

La Hechavarria è cubana (è nata a Guantanamo), ma è naturalizzata italiana; ha iniziato a giocare a pallavolo all'età di dieci anni ed ha vestito la maglia della nazionale giovanile cubana. Poi, l'incontro con l'uomo, un italiano, diventato suo marito ed il trasferimento in Italia, quattro anni fa. Ricopre, indifferentemente, i ruoli di lato ed opposto, ed è alta 183 centimetri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400