Cerca

Il Bari ai texani affare decollato

L’attesa cessa alle 16.30 del pomeriggio, quando sul sito del Bari calcio (serie A) compare questo comunicato: «All’esito dell’incontro tenutosi tra il dott. Alessio Mora e il dott. Salvatore Matarrese, le parti concordemente comunicano di aver raggiunto l’intesa in ordine alla valutazione della società». La JMJ Holdings di Dallas valuta la società 25 milioni. Entro il 18 agosto si chiude
• Mora: non vedo altri ostacoli
• Dagli Usa arriva il re del lusso
• Ma il Chievo beffa la squadra
Il Bari ai texani affare decollato
di Fabrizio Nitti

BARI - L’attesa cessa alle 16.30 del pomeriggio, quando sul sito del Bari compare il seguente comunicato: «All’esito dell’incontro tenutosi tra il dott. Alessio Mora, advisor della holding interessata alla acquisizione del Bari Calcio, ed il dott. Salvatore Matarrese, rappresentante del Gruppo Matarrese, le parti concordemente comunicano di aver raggiunto l’intesa in ordine alla valutazione della società As Bari Spa. La trattativa prosegue e sarà definita con la sottoscrizione degli atti dopo la conclusione della «due diligence» che la società interessata all’acquisto intende portare a compimento entro il prossimo 18 agosto. Il dott. Mora comunica che la società interessata alla operazione è la texana JMJ Holdings con a capo Timothy L. Barton».

La trattativa per la cessione del club biancorosso è appena all’alba, siamo al primo passo di una strada ancora lunga e a volte imprevedibile, come testimoniano le recenti vicende legate alla Roma, al Bologna e, per restare dalle parti nostre, al Gallipoli. Tutte storie che parevano ormai chiuse e che invece di colpo sono naufragate davanti a scogli più o meno nascosti.

Diciamo che è stata raggiunta un’intesa sulla base di partenza della trattativa, anche se alcune frasi rilasciate nei giorni scorsi da Mora facevano presagire altri scenari. Depistaggio, probabilmente, per evitare di scendere nei particolari, di rendere pubbliche certe cose. Fa parte del gioco negli affari, ad ogni modo. La base di partenza, dicevamo. Il gruppo americano ha valutato la società biancorossa 25 milioni di euro e da lì si ripartirà alla fine dell’analisi analitica cui sarà sottoposto il club dei Matarrese nei prossimi giorni, quando alcuni professionisti incaricati evidentemente dal gruppo texano, spulceranno fra le carte e nel bilancio del Bari per poi formulare l’offerta definitiva. Documenti che sono già stati consegnati ad Alessio Mora, ripartito da Bari alle 17 con l’aereo per Milano (pare che l’incontro, cominciato intorno alle 9.30, sia terminato verso le 14).

L’incontro fra l’amministratore delegato del Bari e il manager della Advice and Consulting, giunto nella giornata di mercoledì in Puglia, si è svolto in un clima di grande collaborazione e serenità. Il dirigente biancorosso ha ribadito la disponibilità a passare la mano, il biellese ha presentato la proposta iniziale di questo colosso texano che ha subito scatenato le fantasie della tifoseria biancorossa.

Ora non resta che attendere che la questione entri nel vivo e che si sviluppi, anche se è parso di capire che c’è voglia di chiudere in fretta per poi concentrare le attenzioni sul resto, parte sportiva in primo luogo. Toccherà agli americani formulare l’offerta, guarda caso nei giorni immediatamente precedenti all’inizio del campionato di serie A. Il Bari, insomma, potrebbe ripartire dalla A dopo otto anni con una nuova proprietà, con uno sponsor sulle maglie e con l’accento forte del Texas, lo Stato che ha anche dato i natali alla famiglia Bush, padre e figlio presidenti degli Stati Uniti.

Il conto alla rovescia è scattato, dodici giorni prima di sapere in maniera definitiva se il Bari entrerà nella grande famiglia americana (Liverpool e Manchester United, ad esempio, sono già a «stelle e strisce») o se proseguirà il cammino gestito dalla famiglia Matarrese, proprietari da oltre trent’anni. «Il Bari è in vendita da 10 anni - ha commentato Vincenzo Matarrese dall’Alto Adige - sarò felicissimo se la trattativa si concluderà e se la società finisse in mani affidabili. Potrebbe essere l'occasione anche per allacciare nuove relazioni imprenditoriali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400