Cerca

Basket

Brindisi, altra
volata amara
cade a Caserta

Enel Brindisi

CASERTA - Non riesce il colpaccio all’Enel costretta a lasciare i due punti alla Pasta Reggia. Dopo aver condotto per metà gara, Brindisi subisce il ritorno degli avversari e cede il passo nel rush finale.
Partita combattuta sin dalle prime battute con gli ospiti subito a prendere in mano il pallino del gioco. Reynolds e Kadji spingono avanti la compagine di Bucchi che al 6’ sale sul +6 (8-14) e costringe Dell’Agnello al timeout. Sale in cattedra Downs e con 8 punti consecutivi riporta i padroni di casa sul 16-19 al 9’. Dopo il 18-20 registrato al primo intervallo, l’Enel allunga nuovamente con buone soluzioni offensive ed affidandosi ad un efficace Milosevic, ma soprattutto riuscendo a rendere impervia la strada del canestro alla Pasta Reggia (19-28 al 14’). Occorrono oltre 5 giri di lancette a Caserta per segnare, con una tripla di Cinciarini, il primo canestro su azione. Brindisi, però, sbatte contro la zona avversaria, così i casertani risalgono fino al 27-28 del 18’. Un paio di mancati fischi di Biggi vengono duramente contestati da Dell’Agnello che rimedia un tecnico, ma Brindisi non sfrutta l’opportunità ed al giro di boa della partita si arriva con la band di Bucchi sul +2.
Le cifre al 20’ parlano di una Enel efficace in attacco con il 50% da due ed il 43% da tre, in pieno controllo dell’area colorata con 19 rimbalzi (contro 12), ma con il pesante fardello di 13 palle perse a fronte di due recuperate, mentre Caserta ha un +6 nello specifico saldo.
Alla ripresa del gioco 5 punti in un amen di Cinciarini valgono il sorpasso ma Brindisi con Scott replica prontamente (40-43), mentre Banks in penetrazione va a sfondare subendo anche un colpo. Una fiammata casertana produce il break di 9-0 per il 49-43 del 26’, ma l’Enel non demorde e, seppur con grande fatica, ricuce il piccolo strappo pareggiando a quota 49 dalla lunetta con Gagic a 90” dalla sirena del terzo periodo. Un bel botta e risposta tra Downs e Banks dalla lunga distanza chiude la frazione di gioco in perfetta parità (52-52).
Un canestro di classe di Banks apre l’ultima frazione che si snoda sul filo dell’equilibrio, Brindisi segna ma Caserta risponde. Quindi una tripla di Downs e uno slam dunk di Hunt portano avanti i padroni di casa sul 61-58 al 34’, ma Gagic e Reynolds replicano senza esitazioni, mentre Jones sigla i suoi primi tre punti da lontano. Downs e Siva portano Caserta sul 69-63 a poco più di 2’ dalla fine, ma ci pensa Scott dai 6,75 a tenere in vita l’Enel.
Sul versante opposto Cinciarini colpisce ancora da tre per il 72-66. Dopo i canestri di Reynolds e Hunt, è ancora il numero 1 ospite con un’azione da canestro e fallo a fissare il punteggio sul 74-71. I liberi di Downs spingono ancora Caserta a 44” dalla fine sul +5 mentre Scott dalla linea della carità non perdona. Siva sbaglia il tiro, Scott fa 0/2 ai liberi e commette fallo su Siva che fa 2/2 per il 78-73 a 10”. Sono i punti che condannano l’Enel alla sconfitta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400