Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 11:26

Lecce stringe i tempi a caccia di una punta

Si stringono i tempi per Corvia, mentre fanno le valigie Mihoubi e Benvenga, ancora in bilico il futuro di Fiore. L’esterno francese è stato ceduto a titolo definitivo al Bellinzona, il giovane difensore è andato invece in comproprietà al Varese. Il direttore sportivo Angelozzi resta però a Milano per chiudere il cerchio sull’attacco. L’obiettivo prioritario è quello di far tornare Corvia, con il quale è stato già raggiunto un accordo
Lecce stringe i tempi a caccia di una punta
LECCE - Si stringono i tempi per Corvia, mentre fanno le valigie Mihoubi e Benvenga, ancora in bilico il futuro di Fiore. L’esterno francese è stato ceduto a titolo definitivo al Bellinzona, il giovane difensore è andato invece in comproprietà al Varese. Il direttore sportivo Guido Angelozzi resta però a Milano per chiudere il cerchio sull’attacco. Come detto, l’obiettivo prioritario è quello di far tornare in Salento Corvia, con il quale è stato già raggiunto un accordo di massima. L’altro riguarda l’attaccante marocchino della Spal Arma. Per entrambe le trattative, gli ostacoli sono nell’entità delle cifre e nelle modalità dei possibili trasferimenti.

Come detto, Corvia attraverso il suo procuratore Caliandro, ha fatto sapere di essere disponibile a ritornare la vestire la maglia del Lecce, anche perchè vorrebbe una sistemazione definitiva dopo anni di pellegrimaggio in prestito. Il Siena, però, per la sua cessione a titolo definitivo chiede un milione e 800mila euro, cifra che non può essere ritenuta compatibile con i programmi di investimento del Lecce. L’accordo potrebbe trovarsi a metà strada con una comproprietà. Più difficile un prestito con diritto di riscatto, visto che il club toscano vuole realizzare subito liquidità.

Analogo discorso per Arma. Ma qui, la Spal ha nelle ultime ore smussato la sua richiesta iniziale di un milione e 100mila euro. La cifra richiesta è scesa ora a 950mila euro e anche qui l’accordo potrebbe arrivare sulla metà del cartellino se la Spal facesse un ulteriore passo indietro.

E nelle prossime ore si dovrà decidere il da farsi anche per Fiore. L’ex centrocampista della nazionale, che ha svolto il ritiro con il Lecce in qualità di «ospite» potrebbe essere tesserato nei prossimi giorni. Sul punto, il presidente Giovanni Semeraro si è detto nei giorni scorsi possibilista demandando la decisione definitiva all’allenatore, Ora si attende la parola di De Canio per ingaggiare eventualmente il giocatore che, altrimenti, prenderebbe altre vie. Si parla del Gallipoli, se andasse in porto la trattativa con la cordata calabrese. De Canio dovrebbe sciogliere la riserva nei prossimi giorni appena si riprenderà la preparazione per la seconda fase al «Tursi» di Martina Franca.

Sul fronte delle cessioni si sta lavorando per il passaggio del brasiliano Edinho alla Fiorentina, ma i tempi non sembrano brevi. Non ci sono invece concreti riscontri alle voci che vorrebbero un interessamento del Bologna per Polenghi (è stato uno degli allievi di Papadopulo) e anche per il portiere Benussi, al momento non ci sono richieste. Questi, insieme a Diamoutene (Le Mans o Sochaux le possibili destinazioni) sono i giocatori del Lecce che fino al 31 agosto potrebbero cambiare maglia per il prossimo campionato.

Conferme per tutti gli altri, specialmente per il centrocampo. Una voce parla di un interessamento del Vicenza per Vives, ma il centrocampista napoletano non dovrebbe muoversi da Lecce perchè rientra nei programmi della squadra per la prossima stagione.Così pure Guillermo Giacomazzi che avrà la fascia di capitano. «Sono onorato di portarla». dice l’uruguaiano che è ormai una bandiera del Lecce per la lunga militanza in giallorosso. Quanto al campionato, auspica una partenza a razzo: «sarà molto importante partire bene nelle prime gare - prosegue Giacomazzi - per questo dobbiamo essere pronti, anzi, mi augurerei di trovarci già in buona condizione per la Coppa Italia. Il campionato di serie B è molto stressante. Fare punti all’inizio è un buon viatico».
Poi parla del caso Cacia: «Per fare bene nel calcio ci vuole entusiasmo e voglia, io mi auguro che resti con noi». Sui nuovi arrivati: «Ragazzi che hanno una grande voglia di emergere, mi ha impressionato favorevolmente Defendi».
Intanto, la Lega Calcio ha reso noto i posticipi delle prime due giornate del campionato di serie B edizione 2009-2010. Questo il programma:
1ª Giornata di andata: lunedì 24 agosto 2009 ore 20.45 CESENA – REGGINA.
2ª Giornata di andata: lunedì 31 agosto 2009 ore 20.45 TORINO–EMPOLI.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione