Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 11:26

Spettacolo di trotto a Taranto nel prossimo fine settimana

Trentaduesima edizione del Gran Premio «Due Mari» sabato 1 agosto e «Città di Taranto», giunto alla ventiseiesima edizione, il giorno seguente. Ma non solo. Ci saranno corse tris (una delle quali dedicate ad Antonimo Menale, padre del general manager del «Paolo VI», scomparso in circostanze tragiche pochi anni fa), ma anche il Trofeo Magna Grecia, riservato a venti gentlemen
Spettacolo di trotto a Taranto nel prossimo fine settimana
TARANTO - Saranno due giorni davvero intensi e vissuti a trecentosessanta gradi quelli che si vivranno al «Paolo VI» di Taranto il prossimo fine settimana. A ribadirlo è Anita Carrelli: «Ripetiamo la formula degli appuntamenti ravvicinati, come avvenuto negli ultimi tre anni, perché ne abbiamo notato glie effetti benefici. Chi si è divertito la prima sera tende a rifarlo “a caldo” il giorno dopo, mentre passando un mese tra un appuntamento e l’altro questo non avveniva. Anche questa volta abbiamo organizzato gli eventi senza il sostegno di alcun altro perché per noi più che un lavoro è una passione che ci spinge ed a chi parla di crisi rispondiamo che l’ippodromo di Taranto non lo è, perché c'è gente che dona priorità alle cose importanti affinché il tutto funzioni al meglio».

Trentaduesima edizione del Gran Premio «Due Mari» sabato 1 agosto, «Città di Taranto», giunto alla ventiseiesima edizione il giorno seguente, ma non solo. «Ci saranno corse tris (una delle quali dedicate ad Antonimo Menale, padre del General Manager della struttura scomparso in circostanze tragiche pochi anni fa ndr.) ma anche il Trofeo Magna Grecia, che sarà veramente una chicca. Esso è riservato a venti gentlemen che giungeranno a Taranto già da martedì, provenienti da ogni parte del mondo (vedi il neozelandese Cook, campione del mondo in carica)».
Anche attività di contorno che possano coinvolgere davvero tutti. «Ci saranno sfilate di carrozze d’epoca - continua Anita Carelli - ed esibizioni di cavalli murgesi ma anche balli e spettacoli a cura del Moro di Puglia e la partecipazione degli artisti della Ghironda per i più piccoli». L’ingresso è gratuito. «Speculare sul costo di un biglietto d’ingresso, che comunque non si paga già da qualche mese da noi, nona avrebbe senso in queste due giornate, nelle quali puntiamo sull'aggregazione e sull'avvicinamento verso uno sport non da tutti conosciuto».
Già sorteggiati i numeri di partenza per i cavalli iscritti mentre in settimana si conosceranno i nomi dei driver.
[Ciro Sanarica]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione