Cerca

Sabato 16 Dicembre 2017 | 09:52

Casarano parte con l'obiettivo di ritornare tra i professionisti

L’abbraccio tra i sostenitori e la squadra incaricata di difendere i colori nell’annata 2009-2010 in serie D di calcio è stato caldo e appassionato, e non solo per la canicola inclemente. Alle 11,30 di ieri allo stadio Capozza c'era un buon numero di appassionati in attesa di conoscere i vari Stentardo, Palazzo, Contino. Le presentazioni, come accade nelle buone famiglie, le ha fatte il presidente De Masi
• Il Matera arrivato in ritiro
Casarano parte con l'obiettivo di ritornare tra i professionisti
di Oronzo Russo

CASARANO - L’abbraccio tra i sostenitori e la squadra incaricata di difendere i colori del Casarano nell’annata 2009-2010 in serie D è stato caldo ed appassionato, e non solo per la canicola inclemente. Alle 11.30 al Capozza c'era un buon numero di appassionati in attesa di conoscere i vari Stentardo, Palazzo, Contino e tutti gli altri. Le presentazioni, come accade nelle buone famiglie, le ha fatte il presidente Ivan De Masi: «Vi presento le ultime scoperte del direttore sportivo Franco Elia - ha detto con aria soddisfatta - un lavoro fatto di tanti sacrifici e di snervanti trattative il suo che, però, ha dato dei risultati soddisfacenti. Questi ragazzi hanno mercato anche tra i professionisti e la costanza di Elia ha avuto la meglio. Invito tutti a stare accanto alla squadra per un’altra esaltante annata».

Non è stato da meno Franco Elia che ha detto senza mezzi termini che il mercato non è ancora finito: «Ci sono ancora delle mosse da fare, poi tutto rientrerà nella normalità. In settimana, potremmo far quadrare il cerchio. Dirò, comunque, che il mio pensiero ed il mio ringraziamento va anche a quei ragazzi che non fanno più parte della rosa solo per motivi tecnici. Qui hanno lasciato l’impronta della loro grande professionalità».

Salvo Bianchetti ha avuto parole di ringraziamento per la società che si era mossa con notevole tempismo e sagacia: «Accanto a quelli dell’anno scorso sono arrivati dei ragazzi dal notevole valore tecnico e soprattutto umano - ha detto senza mezzi termini - una sorta di continuazione dell’annata precedente. Anche quella di quest’anno sarà una squadra senza titolari. Giocherà chi in quel momento è nella migliore condizione. Questi ragazzi lo sanno».

Si presenta Antonio Stentardo: «Sono un centrocampista centrale ma anche jolly su tutta la zona. Negli anni scorsi sono stato in forza al Gallipoli. Quando mi hanno proposto Casarano sono corso senza neppure riflettere. Non nego, però, che ho intenzione di tornare subito tra i professionisti. Ho solo 25 anni ed intendo fare la mia carriera senza togliermi alcuna occasione. Casarano mi sembra una buona base, non foss'altro per la sua storia fatta di grandi campioni».

L'ultimo è il baby Loris Palazzo, ragazzo del 91 proprietà del Bari, l’anno scorso alla Liberty: «Arrivo qui con negli occhi quelle migliaia di persone che assistettero alla partita con la liberty. Mamma mia, fece su di noi un certo colpo. Sono felice di far parte di una grande squadra».

Oggi, per Rifreddo, partiranno Aragao, Bonaffini, Calabro, Caracciolo, Contino, D’Anna, Dell’Anna, Fazio, Lazoi, Leopizzi, Niccolini, Palazzo, Palma, Presicce, Rocco, Rollo, Seclì, Serao, Stendardo, Villa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione