Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 07:18

«Meliti IV» campione del mondo  È la barca di George Andreadis

Dalla prima edizione del 1999 non s’era mai visto niente di più spettacolare. A Brindisi è stato un confronto senza precedenti nella storia dell’Orc International World Championship, quello che ha premiato gli equipaggi della barca di costruzione italiana arrivata prima nella Classe A di vela d'altura.  «Low Noise» si è imposta nella Classe B. A «Bohemia Express» e «Sagola i Trofei Corinthian
«Meliti IV» campione del mondo  È la barca di George Andreadis
BRINDISI - È stato un confronto senza precedenti nella storia dell’Orc International World Championship, quello che ha premiato gli equipaggi di «Meliti IV», la barca di costruzione italiana (Cantieri del Pardo - armatore il greco George Andreadis che si è aggiudicato il primo posto nella Classe A, e «Low Noise», Classe B, laureandoli Campioni del Mondo. A «Bohemia Express» e «Sagola», invece, sono stati assegnati i Trofei Corinthian.

Dalla prima edizione del ‘99 non s’era mai visto niente di più spettacolare, per numero di equipaggi iscritti, per bravura degli skipper, per qualità delle imbarcazioni. Gli organizzatori del Circolo della Vela Brindisi, presieduto dall’infaticabile, sempre presente, Livio Georgevich, possono andar fieri dei consensi, a qualsiasi livello ricevuti. La base operativa della flotta ospitata al Marina di Brindisi, nel porto medio, fronteggiato dalla fortezza aragonese che i brindisini chiamano Forte a Mare ha offerto quel pizzico di civetteria in più per rendere lo scenario davvero unico, bellissimo.

Le gare - Ieri è stata la burrasca a fermare il Mondiale. Una decisa burrasca forza 7, con mare agitato e onda particolarmente formata ho costretto il Comitato di Regata a non dare nessuna partenza per l’ultima giornata di regate dell’ORC International World Championship, organizzato dal Circolo della Vela Brindisi con ORC, Fiv, Uvai, Isaf.

Ha vinto il titolo di campione del mondo dunque il greco George Andreadis, titolo che lo scorso anno gli era stato soffiato proprio nella sua Atene da «Libertine». Impegnato a livelli dirigenziali nell’International Sailing Federation Andreadis ha al suo attivo un’innumerevole serie di vittorie. Fra l’altro World Champion 2006 IMS 600, Campione del Mondo 2006 IMS 600 European Champion 2005 IMS 600 Campione Europeo 2005 ,Winner, Farr 40 Class Key West Race Week 2000, 2001 and 2002. «Mi piace molto Il clima che si è instaurato nel gruppo e il lavoro che stiamo facendo. Questo risultato è la prova dell’impegno dell’intero team», che sarà presente al prossimo campionato italiano a fine agosto a Gaeta.

Nel Gruppo A terzo l’equipaggio dell’Aeronautica Militare su «I. Nova» di Alberto Franchella.

Soddisfatti Livio Georgevich, presidente del Circolo della Vela e Bruno Finzichairman dell’ORC , per entrambi è stata davvero una bella serie di regate dove l’elevato numero dei partecipanti e l’alto livello agonistico hanno fatto si che la manifestazione venga ricordata come una delle più interessanti sotto tutti i punti di vista.

Le classifiche - Gruppo A: 1. Meliti IV – GRE – George Andreadis: 2. MAN – ITA – Di Bartolomeo-Di Carlo-Di Benedetto; 3. I.NOVA – ITA - Alberto Franchella; 4. Athanor Città di Siracusa – Russo-Brenco-De Falco; 5. Calipso IV – ITA - Paniccia
Gruppo B: 1 Low Noise – ITA – Giuseppe Giuffrè; 2. Sagola – ITA – Pierobon; 3. Alvarosky – ITA – Francesco Siculiana; 4. Escandalo – ITA – Manuel Constantin; 5. First Fligh – ITA – Carriero/Gazzabin/Valente/De Giorgi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione