Cerca

Cancellara, una locomotiva che ha il «sangue» lucano

In Basilicata si tifa per il campione elvetico, attuale maglia gialla al Tour de France di ciclismo. Ad Atella restano alcuni zii e diversi cugini. Ma è tutta la cittadina incollata davanti ai televisori in questi pomeriggi di luglio per assistere alle gesta del campione, primo in classifica al Giro di Francia dopo uno strenuo duello a distanza, durante la cronometro a squadre, con lo statunitense Armstrong
Cancellara, una locomotiva che ha il «sangue» lucano

di Donato di Lucchio

 

ATELLA - «Abbiamo fiducia di questo ragazzo, che, nato in Svizzera, porta il DNA lucano nelle sue vene e lo sta dimostrando ampiamente anche in questo inizio di Tour de France, indossando, con autorevolezza, la maglia gialla del primato». Ad esprimersi, così, di primo acchito, è il notissimo Arturo, che, oltre a ricordare quando Fabian, col padre, saliva verso Pierno con la bici, mostra, nel suo pubblico esercizio, ad Atella, una fotografia dell’eroe del giorno al Tour de France, con casco e maglia da ciclista.

 

Parliamo di Fabian Cancellara, lucano d’origine ma svizzero di nascita. Il papà, infatti, è partito, emigrante, da Atella, dove s'era trasferita tutta la famiglia dalla vicina San Fele, comuni, questi, che, oggi, ravvivando vecchie ed antiche dispute, vantano diritti di «primogenitura» del campione del ciclismo mondiale.

 

Ad Atella, restano, oggi, solo alcuni zii e diversi cugini. Ma è tutta la cittadina, incollata davanti ai televisori in questi pomeriggi di luglio, per assistere alle gesta del campione lucano - elvetico, maglia gialla al Tour conservata dopo uno strenuo duello a distanza, dopo la cronometro a squadra, contro «un presuntuoso ciclista americano», ha osservato Vincenzo, il quale ha anche precisato che già da tempo «avevamo invitato il stati accontentati - aggiunge- però non demordiamo e ripeteremo la richiesta dopo la fine del Tour».

 

Per Antonio Caggiano, di San Fele, ma atellano di adozione, e che conosce bene il ragazzo afferma che «Fabian, farà un grande exploit al Tour , perché è serio, s'impegna e professionista di alta scuola».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400