Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 12:06

La Prisma va a ritmo di samba Cleber forse il terzo brasiliano

Ai già ingaggiati Rivaldo e Manius Abbadi, alla corte di Paolo Montagnani (A1 maschile di pallavolo) potrebbe aggiungersi il 30enne schiacciatore. È una pista ben avviata, qualcosa che somiglia molto ad un’intesa di massima. L’accordo tra il giocatore e il Taranto potrebbe arrivare a giorni e completerebbe i tasselli dei due schiacciatori ricevitori titolari. L’altra voce circolata è la permanenza di Mastrangelo
• La Florens spinta dal vento dell’Est
• La New Mater può diventare grande
• Il Potenza acquista il titolo del Bari
La Prisma va a ritmo di samba Cleber forse il terzo brasiliano
di ANGELO LORETO

TARANTO - Potrebbe essere ancora più marcato il ritmo di samba che accompagnerà la Prisma Taranto nella prossima serie A1 di volley. Perché ai già ingaggiati Rivaldo e Manius Abbadi, un terzo brasiliano sembra sul punto di arrivare alla corte di Paolo Montagnani. Si tratta di Cleber, anch’egli lo scorso anno tra le fila di Pineto da cui provengono il coach e il miglior realizzatore della passata stagione.

Quella del 30enne schiacciatore di 200 centimetri di altezza è una pista ben avviata, qualcosa che somiglia molto ad un’intesa di massima. L’accordo tra il giocatore e il club potrebbe arrivare a giorni e completerebbe i tasselli dei due schiacciatori ricevitori titolari, entrambi brasiliani, vale a dire Cleber e Abbadi.

L’altra voce circolata in questi giorni è quella relativa ad una possibile permanenza a Taranto di Luigi Mastrangelo, il «centralone» di Mottola che avrebbe manifestato l’intenzione di restare un altro anno con il club rossoblu. Anche in questo caso non vi è ancora nulla di certo, tanto che la società - anche alla luce del fatto che deve praticamente ricostruire il reparto centrali - sta battendo numerose piste, sia in Italia che all’estero. Quella più “esotica” e affascinante porta in Giappone.

Il presidente Bongiovanni sta infatti tessendo rapporti con l’ambasciata del Sol Levante a Roma per un progetto di scambio interculturale che contemplerebbe anche un interessamento per uno o più giocatori. Intanto in settimana è arrivata la conferma del secondo palleggiatore, il siciliano Davide Quartarone per il quale è stato allungato di un anno il prestito da Montichiari. E se in Italia gli occhi sono puntati sul mercato, in giro per il mondo lo staff della Prisma osserva le gesta in World League di due dei suoi nuovi elementi: Donald Suxho e Rivaldo, la nuova diagonale titolare palleggiatore-opposto, stanno facendo grandi cose con le proprie nazionali. Gli Stati Uniti guidano il girone A con 18 punti (seguono Italia e Olanda con 11 e Cina con 5). Taranto aspetta le «star», protagoniste in giro per il mondo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione