Cerca

Nautica e solidarietà a Vieste  In barca con i ragazzi disabili

Il mondo del volontariato, quello dell’associazionismo e quello delle imprese uniti nel segno della solidarietà. Una solidarietà che per questo week end sarà sulla cresta dell’onda. Il Gargano è pronto ad accogliere per il decimo anno consecutivo la numerosa flotta di «Mare senza barriere», manifestazione a metà tra nautica, solidarietà e volontariato che si pone l’obiettivo di rendere accessibile ciò che non lo sarebbe
Nautica e solidarietà a Vieste  In barca con i ragazzi disabili
VIESTE - Il mondo del volontariato, quello dell’associazionismo ma anche quello delle imprese uniti nel segno della solidarietà. Una solidarietà che per questo week end sarà - proprio il caso di dirlo - sulla cresta dell’onda. Il Gargano è pronto ad accogliere per il decimo anno consecutivo la numerosa flotta di «Mare senza barriere», manifestazione a metà tra nautica, solidarietà e volontariato che si pone l’obiettivo di rendere accessibile anche ciò che accessibile (almeno in linea teorica) non sarebbe. Ben 250 persone si mobilitano per far trascorrere un week end di spensieratezza e normalità a tanti disabili che per tutto l’anno attendono con ansia di imbarcarsi sui quaranta gommoni del circolo nautico «Adventure club» che segue e sostiene sin dall’inizio la manifestazione.

«Mare senza barriere» è nata da un’idea dell’«Associazione bambini cerebrolesi di Foggia» che, da qualche anno, coinvolge anche l’associazione di volontariato «Gli angeli Acca» di Vieste. L’iniziativa è stata presentata - ieri mattina, nella cornice di Palazzo Dogana alla presenza di Lina Mariella presidente dell’Abc, Marcello Cavallo presidente dell’Adventure club e di Maria Bonelli responsabile ufficio relazioni pubbliche Gema - e prenderà il varo questo week end. All’incontro hanno preso parte anche il presidente della Provincia Antonio Pepe e l’assessore provinciale ai servizi sociali Antonio Montanino, che quest’anno hanno deciso di supportare l’iniziativa e di parteciparvi anche personalmente. Non più un solo giorno lungo la costa garganica, ma un lungo week end che prende il via domani sera con una grande festa presso la sede della «Lega navale di Vieste».

Dopo una comoda notte trascorsa in strutture alberghiere, domenica 5 luglio, alle 11, via alla lunga gommonata che porterà fino a Pugnochiuso, tra bagni e pause culinarie. Il rientro è previsto alle 17.30, sempre al porto di Vieste dove ci sarà la cerimonia conclusiva. «Mare senza barriere» è ormai una figlioccia di Gema che non è nuova ad iniziative solidali ma che crede particolarmente in questa manifestazione alla quale, sin dalla sua nascita, non fa mai mancare il suo sostegno. «Mare senza barriere» è adottata anche da «Teleradioerre» che ogni anno realizza un video speciale, visto e rivisto, da chi attende con ansia che torni quel giorno vissuto nel segno della solidarietà, quella vera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400