Cerca

Lecce, se ne va  il capitano Zanchetta Arriva Mesbah

Il Lecce cede a titolo definitivo alla Cremonese Andrea Zanchetta. Arrivato nel Salento nel gennaio 2007, il centrocampista con la maglia giallorossa ha collezionato 78 presenze tra serie A e B realizzando 9 reti. Tra chi va e chi viene, come già annunciato da alcuni giorni, ieri è stato ufficializzato anche il primo nuovo acquisto (i precedenti arrivi erano stati riscatti o rinnovi di comproprietà e ritorni per fine prestito). Si tratta dell'algerino Djamel Mesbah 25 anni, esterno di centrocampo del Lucerna.Il club salentino (serie B di calcio) lo ha acquistato a titolo definitivo per 180mila euro. E ieri la firma di un contratto triennale. Ora anche il Genoa si interessa a Esposito
Lecce, se ne va  il capitano Zanchetta Arriva Mesbah
di Massimo Barbano

LECCE - Già annunciato da alcuni giorni, ieri è stato ufficializzato il primo nuovo acquisto del Lecce (i precedenti arrivi erano stati riscatti o rinnovi di comproprietà e ritorni per fine prestito).

Si tratta di Djamel Mesbah, algerino, 25 anni, esterno di centrocampo del Lucerna. Il Lecce lo ha acquistato a titolo definitivo per 180mila euro dal club svizzero. E ieri la firma di un contratto triennale che lo lega al club salentino fino al 2012.

Si tratta di un laterale di centrocampo dotato di spinta offensiva e rapidità. Un ulteriore segnale dell’orientamento tecnico di De Canio che intende costruire una squadra caratterizzata da una forte spinta sulle corsie laterali.

Mesbah, che si trova attualmente a Ravenna si è detto entusiasta del suo trasferimento a Lecce: «Sono molto contento di questa destinazione - ha detto - perché rappresenta per me un salto di qualità, l’anno scorso giocavo nell’Avellino, Lecce è una piazza molto più ambiziosa».

Sulle sue caratteristiche teniche: «A me piace giocare sulla fascia laterale, posso farlo in più ruoli, sia come terzino che come esterno più alto di sinistra. Ma la mia caratteristica principale è la corsa. Mi piace molto spaziare da una parte all’altra del campo, non segno molte reti, ma posso mettere i compagni in condizione di segnare».

E Mesbah ha avuto già un contatto con il suo nuovo allenatore. «Ho sentito solo telefonicamente il mister De Canio - dice - non lo conosco personalmente, ma ho visto alcune partite del Lecce dell’ultima parte dello scorso campionato per farmi un’idea. Avrò modo di approfondire la conoscenza non appena inizieremo la preparazione a Tarvisio. Ad ogni modo sono molto soddisfatto dell’opportunità che il Lecce mi sta offrendo».

Mesbah viene da un buon campionato con l’Avellino, nonostante a retrocessione della squadra campana. Ventisette presenze e due reti all’attivo per questa che è stata la sua prima esperienza nel campionato di calcio italiano. Precedentemente aveva giocato con Servette, nel Basilea, nel Lorient, nell’Arau e nel Lucerna, la squadra che attualmente deteneva il suo cartellino.

Un elemento di prospettiva, quindi, con un rapporto costi-prestazioni che si presenta ottimale, vista la esigua cifra con cui il Lecce è riuscito ad assicurarselo, vincendo anche la concorrenza di altri club, come la Reggina e il Napoli.

Ed ora, mentre si attende a giorni il secondo acquisto, che dovrebbe essere l’attaccante dell’Atalanta Defendi, l’interesse è puntato soprattutto sullo sfoltimento della rosa e la cessione dei giocatori in esubero. Forse è la volta buona per Ariatti per il quale, dopo l’interessamento del Livorno nei giorni scorsi, si sono rifatti vivi anche il Chievo Verona e il Bologna che inizialmente avevano puntato sul centrocampista del Lecce.

Ma l’affare più importante riguarda Esposito per il quale si è fatto vivo anche il Genoa. Il Lecce non molla sulla quotazione del giocatore che non sarà ceduto ad un prezzo al di sotto dei sei milioni di euro. Per questo la trattativa potrebbe essere più lunga del previsto. Roma e Fiorentina sono ancora in stand by.

Altro pezzo da novanta da smaltire è Diamoutene. I due milioni di euro messi sul piatto dal Sochaux non sono stati ritenuti congrui. Quindi, si va avanti, aspettando un’offerta più consistente.

Anche uno dei due portieri attualmente in rosa, Benussi o Rosati, è destinato a cambiare maglia. Qualcosa potrebbe chiarirsi nei primi giorni della prossima settimana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400