Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 06:25

Allegretti al Bari «Sono felice»

Il club pugliese ha annunciato sul proprio sito di aver raggiunto l’accordo con la Triestina per il trasferimento del giocatore. Nei prossimi giorni la definizione del contratto. In Puglia, alla corte di Ventura, arrivano Meggiorini, Bonucci, Paro e Greco. I primi due in comproprietà, gli altri con la formula del prestito con diritto di riscatto della metà del cartellino a favore del club pugliese. Perinetti insegue anche Cerci e un difensore
Allegretti al Bari «Sono felice»
di ANTONELLO RAIMONDO

BARI - Era tutto fatto già da mercoledì. Ma ieri è arrivata l’ufficialità del mega accordo tra Bari e Genoa. In Puglia, alla corte di Gianpiero Ventura, arrivano Riccardo Meggiorini, Leonardo Bonucci, Matteo Paro e Giuseppe Greco (oggi potrebbero arrivare le firme dei calciatori). I primi due in compartecipazione, gli altri con la formula del prestito con diritto di riscatto della metà del cartellino a favore del club pugliese. Aggiungendo Andrea Masiello e Ranocchia sono ben sei gli affari che hanno visto protagonisti il Bari e la società del presidente Preziosi.

Due attaccanti, un centrocampista pensante, un difensore. Un’altra robusta iniezione firmata Giorgio Perinetti. Ma non è finita qui. Ventura aspetta ancora un terzino sinistro (piace il giovane Fatic, anche lui come Bonucci scuola Inter) che metta il «pepe» a Parisi, un esterno di centrocampo e, chissà, un’altra punta, magari quel centravanti di peso di cui hanno parlato nei giorni scorsi sia Ventura che Perinetti. Greco è un buon attaccante ma finora lo è stato sempre in serie B, per giunta con medie realizzative poco entusiasmanti. Diciamo una buona riserva. Meggiorini è bravo, anzi bravissimo. Ma non è la classica prima punta. Ecco che Perinetti sta cercando di battere la pista Ruopolo. L’attaccante non vuole firmare il rinnovo del contratto in scadenza nel 2010 e l’Albinoleffe ha deciso di venderlo per non perderlo a parametro zero. Tramontata, invece, la pista Maccarone (costava 4 milioni, ora Giampaolo l’ha bloccato).

Capitolo centrocampo. Ieri sembrava poter essere il giorno giusto per l’annuncio di Riccardo Allegretti e invece se ne riparlerà oggi. Non c’è ancora l’accordo tra Bari e Triestina mentre col giocatore è già tutto fatto (contratto biennale, circa trecentocinquantamila euro netti a stagione). Pare che il club giuliano sia interessato a Caputo, Rivas ed Esposito (il difensore di Massafra piace anche al Padova). Il Bari cerca anche un esterno: Cerci è la priorità, ma con la Roma se ne riparlerà più in là.

Un curiosità. Con l’ingaggio di Allegretti sarebbero ben sei i centrocampisti centrali a disposizione di Ventura (gli altri sono Paro, Carobbio, Gazzi, De Vezze e Donda). Decisamente troppi per un centrocampo che preveda solo due mediani. Numero, invece, accettabile nel caso Ventura decida di optare per tre uomini nel vivo del gioco (4-3-3).

A proposito di centrali. Il Chievo ha chiesto notizie al Bari su Daniele De Vezze, protagonista di un buon campionato qui in Puglia. Siamo agli albori della trattativa ma prima di andare avanti sarebbe, forse, il caso di contattare il centrocampista romano che, tempo fa, dichiarò senza mezzi termini di non avere alcuna intenzione di andare via da Bari.

Capitolo portiere. È fatta per Daniele Padelli, il dodicesimo che Ventura ha scelto per coprire le spalle al titolare Gillet. Affare fatto con la Sampdoria che lo ha lasciato andare in prestito lasciando al Bari il diritto di riscatto della metà del cartellino.

Gianluca Galasso era in partenza con Conte, le cose non sono cambiate con l’avvento di Ventura. La Salernitana, che segue con attenzione anche il promettente Statella (ottima la sua stagione a Benevento), ha fatto un sondaggio con Perinetti. Un affare che sembra possibile.

Operazioni minori. Il portiere Boerchio è stato ceduto in prestito al Lecco. Sempre in prestito, Allegrini, Perez e Marotta sono passati al Gubbio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione