Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 16:44

Barba adesso dà l'ultimatum «Voglio aiuto entro dieci giorni»

Il presidente del Gallipoli, neopromosso nella serie B di calcio, annuncia in una lettera aperta alla città che se non riceverà sostegno economico dagli imprenditori locali sarà costretto a passare la mano consegnando il titolo sportivo al sindaco per impossibilità di portare avanti il progetto sportivo. «Siamo stati lasciati soli, tanto per cambiare. Dinanzi a questo muro di gomma, faremo quel passo indietro»
Barba adesso dà l'ultimatum «Voglio aiuto entro dieci giorni»
GALLIPOLI (LECCE) - Il presidente del Gallipoli, neopromosso in serie B, il deputato Pdl Vincenzo Barba, annuncia in una lettera aperta alla città che se non riceverà, entro dieci giorni, sostegno economico dagli imprenditori locali, sarà costretto a passare la mano consegnando il titolo sportivo al sindaco per impossibilità di portare avanti il progetto sportivo.

Barba ricorda di aver «iscritto la squadra del Magico Gallo alla B!» rilevando che «chi, come noi, ha amato, ama e amerà i nostri colori sociali, che ha impressi sulla pelle prima ancora che sulla maglia, non poteva esimersi da tale gesto che, lungi dall’essere soltanto un’incombenza economica, è stato, invece, un gesto d’amore prima ancora che di responsabilità».

«Siamo stati lasciati soli, tanto per cambiare – insiste il deputato – in questo cammino magico e, adesso, non possiamo continuare oltre e più. Siamo umanamente ed economicamente impossibilitati a farlo. Dinanzi a questo muro di gomma, comunichiamo ufficialmente di fare quel passo indietro che avevamo largamente e abbondantemente preannunciato; se entro deici giorni, a partire da oggi, non riceveremo la concreta collaborazione di imprenditori e professionisti del territorio, passeremo immediatamente il testimone al sindaco di Gallipoli».

«Nella certezza che egli – conclude barba – meglio e più di noi, saprà sicuramente operare per coinvolgere gli imprenditori e i professionisti che noi non siamo riusciti ad interessare, dai più grandi ai più piccoli, dai più vetusti, amanti dello sport, ai più giovani e rampanti, che si affacciano or ora alla finestra dell’oceano sportivo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione