Cerca

Martedì 17 Ottobre 2017 | 06:14

Taranto ha deciso punta su Giannini

Sulla panchina siederà quasi certamente “il principe”, che ha appena vinto il campionato di Prima Divisione di calcio col Gallipoli dopo una cavalcata ricca di vittorie. Il tecnico romano avrebbe sbaragliato una folta concorrenza formata da tecnici navigati come Braglia, Acori e Auteri, quest’ultimo accostato per parecchio tempo al club. Il contatto tra il diesse Pagni e Giannini risalirebbe alla giornata di venerdì
Taranto ha deciso punta su Giannini
di ENRICO SORACE

TARANTO - Il Taranto avrebbe chiuso il cerchio attorno al nuovo allenatore, il primo tassello da inserire nel nuovo ambizioso progetto targato Blasi-D’Addario. Sulla panchina del Taranto siederà quasi certamente Giuseppe Giannini, meglio noto come “il principe” che ha appena vinto il campionato di Prima Divisione col Gallipoli dopo una cavalcata ricca di vittorie e soddisfazioni. Giannini avrebbe sbaragliato una folta concorrenza formata da tecnici navigati come Braglia, Acori e Auteri, quest’ultimo accostato per parecchio tempo al Taranto. Il contatto tra il diesse Pagni e Giannini risalirebbe alla giornata di venerdì.

L’ex tecnico del Gallipoli sembrava orientato ad aspettare una chiamata dalla B, ma la proposta di guidare un Taranto in grado di lottare per il vertice lo avrebbe convinto a ripartire dalla Prima Divisione. «Sarei lusingato di poter allenare a Taranto - ci ha dichiarato al telefono Giannini - una piazza importante con una tifoseria molto calda e passionale che riesce a trasmettere grandi motivazioni».

Domani dovrebbe essere il giorno dell’annuncio ufficiale dell’arrivo di Giannini pronto a firmare un contratto annuale con riconferma automatica in caso di promozione. Qualcuno sostiene che nella giornata di ieri ci sia già stato un incontro segreto tra Giannini, Pagni e Blasi per definire le strategie di mercato, individuando i rinforzi che il diesse dovrà reperire sul mercato per costruire un Taranto di qualità all’altezza delle aspettative. Facile intuire che il Gallipoli potrebbe diventare un serbatoio da cui attingere risorse, considerato il rapporto di fiducia che Giannini ha instaurato con diversi giocatori giallorossi durante l’ultima annata.

Tra i suoi pupilli ci sono i difensori Vastola e Molinari, il trequartista Mounard e il bomber Ginestra il miglior realizzatore del Gallipoli sbarcato in B. Proprio con Ginestra il Taranto avrebbe già allacciato una trattativa destinata a decollare già all’inizio della prossima settimana. Giuseppe Giannini rappresenta un’icona del calcio italiano. E’ stato capitano della Roma vestendo anche la maglia della nazionale di Vicini. La carriera da allenatore di Giannini comincia a Foggia in C1 nella stagione 2004/2005; in quella successiva allena a San Benedetto del Tronto, prima di trasferirsi per un breve periodo in Romania all’Arges Pitesti. Nel 2007 eredita in corsa la Massese (quella che vinse a tavolino la partita dello Iacovone sospesa per incidenti) raccogliendo parecchi consensi.

L’estate scorsa la chiamata del Gallipoli di Barba con cui vince il suo primo campionato. Secondo indiscrezioni Giannini porterebbe con sé Giovanni Cervone (lo ha già affiancato a Gallipoli) che ricoprirebbe il doppio ruolo di allenatore in seconda e preparatore dei portieri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione