Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 20:41

Castellana, Jardel e Giosa al centro  in attacco arriva il martello Gallotta

Insieme a Insalata, i primi due comporranno un trio di centrali di grande duttilità nel prossimo campionato di serie A2 maschile di pallavolo. Il sudamericano nell’ultima stagione all’Ulbra Suzano è risultato primo nelle statistiche nel servizio. L'italiano, cresciuto nelle giovanili di Gioia del Colle, è nella sua Taranto che ha ottenuto i successi più importanti. In quanto allo schiacciatore campano, proviene dalla Sisley
• Gioia del Colle, il libero è Pagotto
Castellana, Jardel e Giosa al centro  in attacco arriva il martello Gallotta
BARI – Jardel e Giosa completano il reparto centrale del Castellana Grotte. Insieme a Vito Insalata comporranno un trio di centrali di grande duttilità. Rodrigo Alves Dos Santos alias Jardel nell’ultima stagione ha vestito la maglia dell’Ulbra Suzano risultando primo nelle statistiche stagionali del fondamentale del servizio. In precedenza ha disputato due finali scudetto consecutive con il Minas di Belo Horizionte, una vinta ed una persa, entrambe affrontando il Cimed di Florianopolis ed incrociando il neo compagno Evandro con il quale ha anche condiviso in passato alcune convocazioni con la nazionale.

Alessandro Giosa, continua la carriera nella sua regione che continua a regalargli grandi soddisfazioni. Cresciuto nelle giovanili di Gioia del Colle è nella sua Taranto che ha ottenuto i suoi successi più importanti quali le viittorie nei campionato di A2 nel 2000 e 2006. 283 sono le sue presenze in serie A (110 in A1) con l’ultima preziosa stagione gioiese e le due finali raggiunte, Coppa Italia e playoff. Con la maglia gialloblù di Castellana Grotte ritroverà Vicini e Castellano suoi compagni sullo Jonio nel 2006, oltre al DG Primavera che l’ha convinto ad accettare la proposta castellanese.

Siglato anche l'accordo con la Sisley per il trasferimento dello schiacciatore salernitano Cosimo Gallotta: Tredici stagioni in A1 con 292 presenze alle quali si aggiungono le 74 in A2 per due stagioni; due Supercoppe Italiane, una Supercoppa Europea, uno scudetto ed una Coppa Campioni insieme al bis di Coppa e Campionato in A2; esordio in nazionale il 28.07.99 contro l'Ucraina. Sono queste le credenziali di Cosimo Gallotta che arriva a regalare grande spessore ed esperienza all'attacco della New Mater per il prossimo campionato. 

Il trentaduenne schiacciatore di Salerno è alla sua seconda esperienza pugliese dopo la parentesi di Gioia del Colle con Pino Lorizio allenatore e Rafa Pascual al suo fianco in campo. Treviso, Cuneo, Padova, Trento, queste solo alcune fra le società in cui ha militato il neo acquisto castellanese dove ha sempre mostrato grandi doti tecniche sia in ricezione che in attacco e dando sempre sfoggio di grande continuità. Un ingaggio dunque di grande livello per Castellana Grotte anche in virtu' dei molti altri interessamenti cui il giocatore era oggetto. Gallotta ha preferito pero' reincontrare Lattari, suo tecnico a Trento nel 2006/07, con il quale si trovò molto a suo agio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione