Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 11:26

Giochi del Mediterraneo ventidue i pugliesi in gara

di G. FLAVIO CAMPANELLA
Non sarà l'Olimpiade, ma è pur sempre una manifestazione di prestigio. I XVI Giochi del Mediterraneo, che si disputeranno dal 26 giugno al 5 luglio in Italia a Pescara, sono l'occasione per mettersi in vetrina in una competizione internazionale. Nel gruppo degli azzurri ci sono nove atleti baresi, sei leccesi, quattro foggiani, due brindisini e un tarantino: gareggeranno in 11 discipline diverse
• I pugliesi ai Giochi del Mediterraneo 2009
• Gli azzurri in gara venerdì 26
Giochi del Mediterraneo ventidue i pugliesi in gara
di G. FLAVIO CAMPANELLA

BARI - Non sarà l'Olimpiade, ma è pur sempre una manifestazione di prestigio. I XVI Giochi del Mediterraneo, che si disputeranno dal 26 giugno al 5 luglio in Italia a Pescara, sono l'occasione per mettersi in vetrina in una competizione internazionale. Nel gruppo azzurro, che conta 456 atleti (271 uomini e 185 donne), ci sono ventidue rappresentanti della Puglia (nove baresi, sei leccesi, quattro foggiani, due brindisini e un tarantino). Tra i sedici uomini, ben quattro faranno parte della squadra maschile italiana di pallamano (la prima fase inizierà il 28 giugno alle ore 20 contro la Turchia; poi, nell'ordine, Tunisia, Grecia e Bosnia): si tratta del portiere fasanese Fovio del Casarano campione d'Italia, del conversanese Di Maggio, ala destra dell'Indeco, del pivot Giannoccaro (di Fasano) e del portiere di riserva Paolo Sirsi (di Campi Salentina), entrambi dello Junior Fasano. Premiata quindi, con le convocazioni, la presenza di tre squadre pugliesi nel massimo campionato.

DELLINO TRA I PRIMI A GAREGGIARE - Tra i primi a gareggiare (venerdì 26 giugno) ci sarà l'unico uomo partecipante ai Giochi olimpici di Pechino 2009, il barese Vito Dellino. Scenderà in pedana nella categoria 56 chilogrammi del sollevamento pesi. Insieme con lui, il leccese Emanulele Greco, il quale si cimenterà sabato 27 giugno nei 69 chilogrammi. Subito impegnati nella lotta greco romana anche i baresi (entrambi dell'Angiulli) Nicola Caradonna (venerdì 26 giugno nella categoria 55 chilogrammi) e Saverio Scaramuzzi (venerdì 26 nei 74 chili). A proposito di arti marziali, l'altro barese Michele Giuliani cercherà gloria (martedì 30 giugno) nei 60 kg del karate. Sempre per restare in un quadrato, da segnalare l'avventura di Dario Vangeli di Copertino, il quale affronterà le qualificazioni della categoria 64 kg di pugilato (a partire da sabato 27 giugno) nella speranza di arrivare fino in fondo (la finale è fissata per giovedì 2 luglio).

NELL'ATLETICA LE MAGGIORI PRESENZE - Pallamano a parte, negli sport di squadra sono presenti soltanto il calciatore barlettano Francesco Di Tacchio, centrocampista dell'Ascoli (Italia-Siria del 25 giugno alle 17 è la prima gara del girone di qualificazione) e il pallavolista di San Severo Michele Grassano, schiacciatore campione d'Italia con la Copra Piacenza (esordio della Nazionale lunedì 29 giugno contro la Slovenia). Nutrita, invece, la rappresentanza nell'atletica. Il barese Giovanni Tomasicchio è uno degli staffettisti della 4x100 maschile (finale giovedì 2 luglio alle ore 20); il barlettano Nicola Cascella affronterà le semifinali dei 400 ostacoli il 2 luglio alle ore 18,15 (la finale è programmata il giorno dopo alle ore 18,50); il leccese di San Cesario Gianmarco Buttazzo sarà in pista allo stadio Adriatico nei 10.000 metri giovedì 2 luglio alle ore 20,10; l'altro salentino di Nardò Daniele Greco salterà nel triplo già martedì 30 giugno a partire dalle 19.

SEI DONNE, GUGLIELMI IN TESTA - Il quinto atleta iscritto alle gare di atletica è una donna, una delle più conosciute tra le compagne. Si tratta di Rosalba Console, podista di Martina Franca. Ha nella sua bacheca tre campionati italiani e la partecipazione ai recenti Giochi olimpici, a quattro campionati del mondo, a due campionati europei e alla scorsa edizione dei Giochi del Mediterraneo, quelli spagnoli di Almeria del 2005. Stavolta farà la mezza maratona (venerdì 3 luglio con partenza alle ore 9). Forse meno nota a livello nazionale, ma più titolata nella sua disciplina, è la katareka foggiana Selene Guglielmi, campionessa uscente e vincitrice anche di un campionato europeo e di cinque titoli italiani. Difenderà l'oro martedì 30 giugno nella categoria 55 chilogrammi. In cerca di gloria nel judo (78 chili) la barese di Acquaviva Lucia Tangorre (sabato 4 luglio) e nel tiro a segno le foggiane Sabrina Sena (di Candela), nella carabina 3x20 da 50 metri (sabato 27 giugno), ed Eliana Nardelli, nella carabina da 10 metri (lunedì 29 giugno). Venerdì 26 sarà la volta anche di Serena Licchetta, leccese di Gagliano del Capo, nel concorso generale di ginnastica (mercoledì 1° luglio dalle ore 11).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione