Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 22:13

Volley A1 donne: Santeramo  sull'orlo del baratro

Settimana di mercato interlocutoria a Castellana, decisiva per il futuro a Santeramo. Ha due volti e due velocità la fine del mese per le pugliesi della A1 donne
• Pallavolo A1 uomini: l'enigma del Palasport a Taranto 
Volley A1 donne: Santeramo  sull'orlo del baratro
di EMANUELE CAPUTO 
e SAVERIO FRAGASSI


Settimana di mercato interlocutoria a Castellana, decisiva per il futuro a Santeramo. Ha due volti e due velocità la fine del mese per le pugliesi della A1 donne. Vediamo le cose da vicino. 

CASTELLANA - Prima i fuochi d’artificio delle passate settimane: gli acquisti della schiacciatrice Petruskaite, delle centrali Leggeri e Dushkyevich nonché le conferme dell’opposto Quaranta, del libero Sansonna e della palleggiatrice Dalia. Ora il direttore sportivo Pino Dalena è alla ricerca del primo martello e delle altre cinque atlete per completare la rosa a disposizione del tecnico Donato Radogna. Il nodo è la schiacciatrice. Sembra tramontare la suggestiva ipotesi Jacqueline, brasiliana della tricolore Scavolini Pesaro. Così pure mpercorribili, allo stato attuale, sembrano le piste Tai Aguero (troppo alto l’ingaggio della forte italocubana dell’Ankara) e quella della compagna di club Natalya Mammadova, 25enne ucraina a Chieri nel 2006-07. Ma alcune voci danno per possibile l’a c c o rd o con la 27enne portoricana Aurea Cruz, ad Altamura nel 2006-07. Una volta completato il sei più uno titolare si potrà anche assemblare la panchina in cui potrebbero trovare riconferma la palleggiatrice Elisa Moncada e il secondo libero Pia Tribuzio. 

SANTERAMO - Questa che comincia è una settimana fondamentale che deciderà la sopravvivenza o meno della società murgiana, la Santeramo Sport. La società capitanata da Franco Carone resta in attesa che arrivino liete notizie circa la sponsorizzazione. Solo se dovessero arrivare nuove energie economiche si provvederà tempestivamente all’iscrizione. In caso contrario, potrebbe accadere l’ir reparabile, con una chiusura dell’attività. Sembra pure difficile, al momento, trovare un serio acquirente del titolo sportivo. E questo accade mentre alcune giocatrici della passata stagione, si stanno già accasando altrove.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione