Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 17:51

Chentre è il «re» del Salento ma Cunico rafforza il primato

Il pilota della scuderia Ateneo, su Peugeot 206 Wrc, ha vinto la quarantatreesima edizione del Rally Internazionale del Salento, valida per il «Central European Zone Rally Trophy», per il «Trofeo Rally Asfalto 2009», per l’«International Rally Cup» e per il «Challenge Coppa Italia settima zona». Cunico ha reso più solida la propria leadership nella graduatoria dell’«International Rally Cup»
Chentre è il «re» del Salento ma Cunico rafforza il primato
MAGLIE - Elwis Chentre, «navigato» da Erica Furlan, su Peugeot 206 Wrc, della scuderia «Ateneo», ha vinto la quarantatreesima edizione del Rally Internazionale del Salento, manifestazione organizzata dalla «Scuderia Piloti Salentini» e valida per il «Central European Zone Rally Trophy», per il «Trofeo Rally Asfalto 2009», per l’«International Rally Cup» e per il «Challenge Coppa Italia settima zona».

Il valdostano Chentre, che ha conquistato punti preziosi per la classifica del «Trofeo Rally Asfalto», ha terminato la gara con il tempo di 1 h 44'55”2, precedendo di 30”2 Gianfranco Cunico che, a sua volta, ha reso più solida la propria leadership nella graduatoria dell’«International Rally Cup».

Il cinquantaduenne pilota vicentino, che ha corso insieme a Luigi Pirollo, su Ford Focus Wrc, per la scuderia «Island Motorsport», ha lasciato alle proprie spalle Giuseppe Grossi (terzo), co-equipier Alessandro Pavesi, su Subaru Impreza Wrc della scuderia «Follonica Motor Group», che ha fatto registrare il tempo di 1 h 47' 13”2, finendo a 2'18” da Chentre.

Ottimo quinto è giunto il barese Francesco Laganà, navigato da Fabio Guzzardi, su Mitsubishi Evo X, della scuderia «Vomero Racing», che ha terminato il rally in 1 h 53'09”7.

Delle nove prove speciali in programma ieri, Chentre ne ha vinte cinque (le tre di Palombara, le più lunghe e più complesse del lotto, e le prime due di Specchia), Cunico tre (la seconda e la terza al «Ciolo», la terza di Specchia) e Marco Silva (navigato da Giovanni Pina, su Peugeot 206 Wrc, della scuderia «Giesse Promotion») una (la prima al «Ciolo»).

Così com'era accaduto venerdì scorso, in occasione della prova spettacolo svoltasi presso il kartodromo «La Conca», dinanzi a circa 3.500 spettatori, anche ieri le speciali del Rally del Salento hanno richiamato un folto pubblico di appassionati.

[a.c.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione