Cerca

I ragazzi del Noicattaro spaventano Juve e Madrid

Per la prima volta una cittadina barese ha ospitato e partecipato alla prestigiosa vetrina del Torneo giovanile Gaetano Scirea. L’asd Noja Calcio Pro Gioventù non ha sfigurato, anzi. Nella giornata inaugurale i ragazzi allenati da mister Liturri hanno imposto il pari alla Juventus. E il giorno dopo, con la fatica nelle gambe, i baby terribili nojani hanno messo paura addirittura al Real
di ORAZIO PETRUZZI 

NOICATTARO - Per la prima volta una cittadina barese, Noicattaro, ha ospitato e partecipato alla prestigiosa vetrina del Gaetano Scirea. L’asd Noja Calcio Pro Gioventù, frutto dell’unione tra la società locale di terza categoria presieduta da Ciccio Langiulli e la Pro Gioventù Noicattaro del presidente Silvano D’Ursi non ha sfigurato al cospetto dei dream team come Juventus e Real Madrid. Nella giornata inaugurale i ragazzi allenati da mister Vito Liturri hanno imposto il pari alla Juventus che ha sudato le proverbiali sette camicie per recuperare lo svantaggio. E il giorno dopo, con la fatica nelle gambe i baby terribili nojani hanno messo paura al Real Madrid, passando in vantaggio con un euro goal del baby Vincenzo Saponaro, per poi essere raggiunti e superati solo a tempo scaduto, con tanto di recriminazioni dopo aver centrato un legno clamoroso sul risultato di parità.

Tra le tante note positive, l’affluenza di pubblico locale che ha risposto alla grande all’iniziativa che con ogni probabilità si ripeterà il prossimo anno. In evidenza il portiere Campanile, il velocissimo Domenico Boccuzzi, il difensore Raimondi ed il capitano Chiatante che hanno dato spettacolo e sono finiti sul taccuino di molti osservatori, tra cui il d.s. rossonero Geria che potrebbe pescare dal florido vivaio della Pro Gioventù, ignorato negli ultimi anni. «Un esperienza - dice Langiulli - che ci porteremo dentro tutta la vita. Vedere giocare il Real Madrid e la Juventus a Noicattaro è un emozione che capita una sola volta nella vita. Siamo fieri dell’organizzazione e della partecipazione della gente che ha risposto alla grande». Una menzione particolare per due dirigenti tutto fare: Sandro Cassar, Pro Gioventù e Giuseppe Latrofa, Noja calcio, con le due società che stanno lavorando per una futura fusione dove i tanti ragazzi nojani potrebbero trovare quello spazio necessario per crescere e magari spiccare il volo verso i professionisti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400