Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 22:04

Gallipoli, forse Rizzo al posto di Giannini

Sembra certo l’interessamento per l’ex allenatore delle giovanili del Lecce, considerato anche l’ottimo rapporto che ha sia con il presidente  Barba sia con il direttore sportivo Dimitri, che ha diretto per un decennio proprio le giovanili della società leccese. Oltretutto mister Rizzo è stato anche allenatore del Lecce in serie A e conosce molto bene l’ambiente della B di calcio
Gallipoli, forse Rizzo al posto di Giannini
di ROBERTO CATALDI

GALLIPOLI - Potrebbe essere Roberto Rizzo l’allenatore del Gallipoli in serie B. Sembra certo l’interessamento da parte della società giallorossa per l’ex allenatore delle giovanili del Lecce, considerato anche l’ottimo rapporto che ha sia con il presidente Vincenzo Barba che con il direttore sportivo Gino Dimitri, che ha diretto per un decennio proprio le giovanili della società leccese. Oltretutto mister Rizzo è stato anche allenatore del Lecce in serie A e conosce molto bene l’ambiente cadetto e potrebbe essere l’allenatore giusto per una squadra esordiente in B che vuole puntare su un gruppo di giocatori giovani affiancati da alcuni esperti.

Si allontana quindi Giuseppe Giannini, che finora non è si è incontrato con il numero uno gallipolino per parlare del suo futuro. Il Principe ha dato come ultimatum domani prima di prendere altre strade e quindi nelle prossime ore dovremo conoscere la verità sul futuro allenatore gallipolino.

Considerato il silenzio della società gallipolina il divorzio tra l’allenatore romano e il Gallipoli sembra quasi cosa certa, anche se Barba ci ha abituati a decisioni clamorose.

Sembra, invece, concluso il primo acquisto del Gallipoli. Infatti, sarebbe stato raggiunto l’accordo con Luigi Panarelli (1976) del Sorrento. L’esperto difensore, originario di Taranto, ha una lunga esperienza avendo giocato anche in A con il Napoli e in B con Torino, Crotone e Avellino. Quello di Panarelli sarebbe un acquisto importante per la difesa del Gallipoli. La società giallorossa comunque è sempre sulle tracce del giovane attaccante Francesco Caputo del Bari, che tanto bene ha fatto quest’anno nel campuionato che ha segnato il ritorno della formazione biancorossaa in serie A. L’operazione si può fare, ma solo con la formula del prestito annuale perché Matarrese non si vuole privare definitivamente di un attaccante dalle grandi prospettive.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione