Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 22:44

Tegola per il Foggia si fa male Mattioli

È in forse per la semifinale di ritorno (andata 0-0) dei playoff promozione di Prima Divisione contro il Benevento. A poche ore dalla sfida che vale un intero campionato,i dauni chiedono ai campani che sia soprattutto una partita di calcio. Il capitano Pecchi: «Due anni fa ad Avellino non c’erano le condizioni per giocare. Mi auguro che stavolta non si ripetano certe manifestazioni di ostilità nei nostri confronti»
• Tiene banco il «caso biglietti»
Tegola per il Foggia si fa male Mattioli
FOGGIA - A poche ore dalla sfida che vale un intero campionato, il Foggia chiede al Benevento che sia soprattutto una partita di calcio. «Due anni fa ad Avellino non c’erano le condizioni per giocare – ricorda il capitano Fabio Pecchia – mi auguro che stavolta non si ripetano certe manifestazioni di ostilità nei nostri confronti». Giova ricordare, per chi non conoscesse quei precedenti, che i rossoneri quando arrivarono al Partenio trovarono gli spogliatoi praticamente inagibili e che i tempi supplementari si disputarono in un clima di intimidazione con centinaia di tifosi appena oltre il rettangolo di gioco. «Il direttore di gara avrebbe dovuto garantire un minimo di regolarità - dice Pecchia - ma non lo fece. Mi auguro che questa volta si possa giocare una partita vera e poi che vinca il migliore». 

Il Benevento, forte di due risultati su tre, attenderà al varco la formazione di Novelli che invece sarà obbligata ad attaccare. E’ questo il tema tattico della semifinale di ritorno playoff anche se poi il campo, come spesso accade, sovverte i pronostico: «Loro hanno il pallino della situazione - condivide il capitano rossonero - sanno gestire bene la palla e possono fare affidamento su ottime individualità specie a centrocampo e in attacco. Noi però non partiamo battuti. Sappiamo che dovremo fare una partita di grande spregiudicatezza, del resto tocca a noi segnare un gol». 

Ieri pomeriggio il Foggia si è allenato per l’ultima volta allo Zaccheria prima di partire per il ritiro beneventano. Novelli ha continuato a nascondere il gruppo, ma dalle maglie della seduta a porte chiuse filtra l’infortunio a Mattioli che lo vede in forse per la partitissima. 

[m.lev.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione