Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 04:10

Gallipoli, in rialzo le azioni di Giannini

È tutto fermo in attesa dell’atteso incontro tra il presidente Barba e il mister. Il faccia a faccia si avrà subito dopo le elezioni amministrative di sabato e domenica e solo dopo si incomincerà a muovere qualcosa in casa giallorossa. La scelta dell’allenatore dipenderà anche dai programmi che si vorrà dare la società gallipolina, che potrebbe anche puntare già da quest’anno ad un campionato di vertice
• Il Foggia a caccia dell'impresa
• Taranto, resta il nodo-panchina
Gallipoli, in rialzo le azioni di Giannini
GALLIPOLI - È tutto fermo in casa del Gallipoli in attesa dell’atteso incontro tra il presidente Vincenzo Barba e mister Giuseppe Giannini. Il faccia a faccia si avrà subito dopo le elezioni amministrative di sabato e domenica e solo dopo si incomincerà a muovere qualcosa in casa giallorossa. La scelta dell’allenatore dipenderà anche dai programmi che si vorrà dare la società gallipolina, che potrebbe anche puntare già da quest’anno ad un campionato di vertice.

Nelle ultime dichiarazioni Barba, infatti, ha fatto già presagire programmi ambiziosi. Le probabilità che Giannini possa rimanere sullo Jonio comunque sono in aumento, considerata anche la conquista della Supercoppa di Lega Pro. Dopo un breve scambio di battute, il patron Barba ha fatto capire che il rapporto con il Principe potrebbe continuare anche in serie B. Nonostante la fase di stallo, però, il direttore sportivo Gino Dimitri non sta con le mani in mano e si sta già guardando intorno per individuare i giocatori che possono fare al caso del Gallipoli.

Infatti bisogna individuare alcuni giocatori di provata esperienza da affiancare a giovani di belle speranz e. Per il ds giallorosso però ci sarà molto da lavorare, perché la società gallipolina può contare su solo quattro giocatori ancora sotto contratto. Sono legati per un altro anno i soli Ciro Ginestra, Francesco Di Gennaro, Giuseppe Russo e David Mounard. Tutti gli altri invece sono in scadenza e alla data del 31 giugno saranno svincolati oppure torneranno alle società di appartenenza, perché molti quest’anno sono venuti nel Salento con la formula del prestito. Insomma, si dovrà lavorare molto per costruire una rosa adeguata alla serie B.

Se l’anno scorso, infatti, sotto contratto con la società gallipolina c'erano ben 10 giocatori e su quel gruppo si è poi lavorato per costruire la squadra che ha vinto il campionato di Prima Divisione inserendo alcuni giocatori di provata esperienza e qualche giovane dalle grandi promesse, quest’anno, per poter formare una rosa di almeno 22/23 giocatori, c'è tanto da fare. Così come l’anno scorso sarà importante il fiuto di grande conoscitore del calcio che ha dimostrato di avere il ds Dimitri per poter riuscire a costruire in poco tempo una squadra in grado di affrontare la B.

Il tempo a disposizione poi non è neanche tanto perché il campionato di serie B, in vista dei campionati mondiali dell’anno prossimo, dovrebbe prendere il via verso la fine di agosto e quindi il ritiro si dovrebbe avere verso la metà di luglio. La società giallorossa, comunque, sta già lavorando a pieno regime per farsi trovare preparata a questa nuova avventura, la prima nella storia della squadra salentina. Non è certamente una cosa facile affrontare un campionato difficile come quello della serie B ma i dirigenti gallipolini si sono già gettati a capofitto nella nuova realtà per non dare un delusione ai tifosi e a tutta la cittadina jonica che sta vivendo questa esperienza con grande passione e grandi speranze.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione