Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 20:00

Il Gallipoli gioca in Supercoppa ma pensa al futuro campionato

Fino ad ora non si è avuto l’incontro richiesto da mister Giannini con il presidente Barba e quindi non si può ancora prevedere chi sarà il tecnico della prima stagione in serie B di calcio. Il Principe ha chiesto l’incontro con per poter capire se sarà ancora lui a dirigere i galletti salentini oppure se dovrà prendere altre strade. Intanto, c'è la gara di riotrno a Cesena
Il Gallipoli gioca in Supercoppa ma pensa al futuro campionato
GALLIPOLI - È ancora tutto fermo per quanto riguarda il nome dell’allenatore del Gallipoli. Fino ad ora non si è avuto l’incontro richiesto da mister Giannini con il presidente Barba e quindi non si può ancora prevedere chi sarà l’allenatore che guiderà il Gallipoli nella sua prima stagione in serie B. Il Principe ha chiesto l’incontro con il numero uno della società per poter capire se sarà ancora lui a dirigere i galletti salentini oppure se dovrà prendere altre strade. I tanti impegni di Barba, tra cui le elezioni amministrative e l’avvio dei lavori per poter dotare la città jonica di uno stadio adeguato per la serie cadetta, riducono il tempo a disposizione per poter sciogliere il nodo che riguarda l’allenatore.

Sicuramente, come ha sempre fatto, Barba riuscirà a trovare la soluzione migliore. Nonostante questo stallo però il direttore sportivo Gino Dimitri non sta con le mani in mano e sta già lavorando per il Gallipoli del futuro. «Non possiamo concederci neanche un minuto - ha detto Dimitri - e quindi ci stiamo guardando intorno per non farci trovare impreparati quando dovremo muoverci sul mercato. Una campagna acquisti impegnativa come quella che aspetta il Gallipoli non si può fare in due giorni. Per questo stiamo già valutando alcune probabili soluzioni».

Tutto passerà dalle decisioni che Barba andrà a prendere in queste ore, anche perchè bisogna anche decidere dove si svolgerà il ritiro. «Il presidente sa benissimo cosa deve fare - conclude Dimitri - e noi non facciamo altro che attendere che lui ci dia il via per poter lavorare in concreto sulle cose da fare. Per adesso pensiamo solo a vincere la Supercoppa di Lega a cui ci teniamo tanto. Sarebbe bellissimo concludere queste esaltante stagione vincendo anche questo titolo». Intanto la società assieme all’Ammi - nistrazione Comunale si sta muovendo per rendere adeguato alle norme della Lega il campo «Antonio Bianco».

Per quanto riguarda i nomi che sono girati in questi giorni per la panchina gallipolina, come Moriero, Rizzo e Ventura, non c'è nessuna conferma. Anzi, la posizione della società è che non si è fatto ancora nulla e quindi non sono state avviate trattative con nessuno. Tutto dipenderà dalla riconferma di Giannini omeno.

In vista della gara di ritorno per la Supercoppa di Lega Pro ieri pomeriggio la formazione gallipolina ha disputato una partitella contro una squadra formata dagli ultras giallorossi, allenata da Mirko Cataldi e Antonino Chetta. È stata una sgambatura piacevole conclusa con l’assaggio di una torta preparata da Marcello Fedele. Sono rimasti a riposo i due squalificati Antonioli e Bonatti. Fermi in infermeria anche Molinari e Mounard infortunati. Il Gallipoli ha vinto 14-1 e l’unica rete degli ultras l’ha realizzata Giorgio Della Ducata. Il gruppo partirà questa mattina per Cesena dove l’arrivo è previsto in serata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione