Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 19:17

In Puglia Campionati italiani tennistavolo

Si terranno a Conversano fino al 14 giugno. Due settimane di gare che coinvolgeranno più di duemila persone complessivamente tra giocatori, arbitri, tecnici, dirigenti, accompagnatori ed appassionati che in queste occasioni difficilmente vogliono mancare a quella che è diventata in questi anni anche una grande festa dello sport
In Puglia Campionati italiani tennistavolo
BARI - «I Campionati Italiani di Tennistavolo si svolgeranno in Puglia perché la Puglia ha radici diffuse e salde in questa pratica sportiva. Diffuse, perchè in questi anni molte associazioni sportive hanno seminato bene per coinvolgere le nuove generazioni alla pratica di questa disciplina sportiva. Salde, perchè questo sport in Puglia ha raggiunto punte di eccellenza». Lo ha dichiarato l’assessore regionale allo Sport Guglielmo Minervini intervenendo questa mattina alla conferenza stampa di presentazione dei Campionati Italiani Assoluti di Tennistavolo, in programma al Pala San Giacomo di Conversano (Ba) dal 31 maggio al 14 giugno prossimi.

«Mi piace pensare – ha proseguito Minervini – che il mettersi in gioco degli atleti, la voglia di vincere e investire l'energia nello sport possa contagiare quanti gli atleti italiani di Tennis Tavolo incontreranno in terra di Puglia. Mi piace pensare agli atleti, messaggeri di sana passione sportiva che include, diverte, rigenera».

Secondo Minervini «i recenti successi delle squadre della nostra regione hanno riempito di orgoglio i pugliesi, che stanno imparando a conoscere meglio sport meno famosi del calcio. Il famoso ping-pong, il tennis tavolo, quello che tanti di noi hanno giocato da ragazzini, ha dignità olimpica. E noi italiani siamo in grado di competere ai più alti livelli di eccellenza. Anche per questo, benvenuti in Puglia».

I Campionati Italiani individuali sono una competizione rinnovata e rinvigorita dalla scelta che cinque anni fa la Fitet (federazione italiana tennis tavolo) ha fatto di far gareggiare tutti insieme i giocatori italiani in una unica kermesse, un grande successo ormai da diverse edizioni. Due settimane di gare che coinvolgeranno più di duemila persone complessivamente tra giocatori, arbitri, tecnici, dirigenti, accompagnatori ed appassionati che in queste occasioni difficilmente vogliono mancare a quella che è diventata in questi anni anche una grande festa dello sport, un momento di incontro e di scambio costruttivo con tutte le componenti del movimento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione