Cerca

Tra Gallipoli e Cesena un pareggio... estivo

Termina a reti bianche la gara di andata tra il Gallipoli e il Cesena per la Supercoppa di Lega Pro, trofeo conteso dalle squadre che hanno vinto i due gironi della Prima Divisione di calcio. Il risultato è abbastanza giusto anche se i salentini recriminano per una traversa colpita da Esposito e per un paio di espulsioni forse troppo affrettate. La formazione romagnola, invece, chiede un rigore
Tra Gallipoli e Cesena un pareggio... estivo
GALLIPOLI-CESENA 0-0

GALLIPOLI: Sciarrone 6; Antonioli 5.5, Bonatti 6, Suriano 6.5; Vastola 6.5, Russo 6.5, Esposito 6, Cangi 6; Cini 6 (15' st Buzzegoli ng), Ginestra 6.5 (36' st Giacomini ng); Di Gennaro 6.5 (22' st Sansone ng). A disp. Marcandalli, Riccardo, Cimarelli, Marzeglia. All. Giannini.
CESENA: Tardioli 6; Piangerelli 6, Cusaro 6.5, Lauro 6.5; Schelotto 6 (34' st Ferretti ng), Segarelli 6.5, Zebi 6 (1' st Rossi 5.5), Sacilotto 6, Giaccherini 6.5; Djuric 6.5 (1' st Tattini 5.5), Motta 6. A disp.: Ravaglia, Tonucci, De Feudis, Gavoci. All. Bisoli.
ARBITRO Carbone di Napoli.
N OT E Terreno in erba sintetica. Giornata estiva. Spettatori: 600 (50 da Cesena). Espulsi: Antonioli 25' pt e Bonatti 46' st. Angoli: 7 a 6 per il Gallipoli. Recupero: 0' pt - 3' st.

GALLIPOLI - Termina a reti bianche la gara di andata tra il Gallipoli e il Cesena per la Supercoppa di Lega Pro. Il risultato è abbastanza giusto anche se i salentini recriminano per una traversa colpita da Esposito e per un paio di espulsioni forse troppo affrettate. La formazione romagnola, invece, chiedeva un rigore in occasione del fallo che ha portato Antonioli anzitempo negli spogliatoi. Si comincia con un minuto di raccoglimento in memoria del giovane tifoso vicentino morto in occasione della gara di serie B, Parma-Vicenza. La giornata è afosa e il caldo condizionerà tutta la gara. Si gioca a ritmi bassi, con un Gallipoli che prende subito le redini del centrocampo cercando di sorprendere gli ospiti con repentini e improvvisi cambi di settore. Il Cesena, invece, si difende con ordine chiudendo tutti gli spazi ai salentini e prova a colpire con delle veloci ripartenze. La prima occasione è del Gallipoli. Esposito raccoglie un pallone e dalla distanza impegna Tardioli in angolo (12'). Il Cesena si fa vivo al 23' con Segarelli che impegna Sciarrone su calcio di punizione dal limite dell’area di rigore: la palla finisce in angolo. I romagnoli si affidano a delle veloci ripartenze e su una di queste
(25') Antonioli è costretto ad atterrare Djuric al limite dell’area di rigore: fallo da ultimo uomo, punizione ed espulsione del difensore giallorosso, ma gli ospiti non sfruttano a dovere l’occasio - ne. I padroni di casa si fanno vedere al 37' con Di Gennaro che gira di testa un cross da destra di Vastola. La palla termina di poco a lato. Nonostante l’inferiorità numerica è sempre il Gallipoli a dettare i ritmi della partita. Ginestra tenta la soluzione personale
(39') ma il tiro termina di poco a lato alla sinistra del numero uno ospite. Si riprende con un Gallipoli ancora alla ricerca del gol partita e con un Cesena che, nonostante la superiorità numerica, gioca con una tattica molto accorta e difensivista. La prima occasione è di marca ospite, con Giaccherini (6') che impegna Sciarrone con un tiro dal limite dell’area di rigore da posizione defilata. I salentini si fanno vivi al 12'. Ginestra serve Di Gennaro che di testa libera il compagno al limite dell’area di rigore: tiro a volo che supera di poco la traversa della porte romagnola. I ritmi si abbassano sempre più, con un Gallipoli accorto in difesa ed un Cesena che cerca di non scoprirsi più di tanto. Il caldo fa sentire ancora di più la stanchezza. L’occasione più clamorosa di tutta la partita capita sui piedi di Esposito proprio allo scadere. Il centrocampista gallipolino fa partire un tiro dalla distanza che si stampa sulla traversa. Tutto rimandato, dunque, alla gara di ritorno, sabato prossimo a Cesena. [r.sp.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400