Cerca

Cras Taranto non si ferma e fa largo ai più giovani

Dopo la conquista del secondo scudetto di basket femminile della sua storia, con le formidabili senior campionesse d’Italia andate in vacanza al pari del coach dell’impresa Roberto Ricchini, l’attività cestistica del club ionico prosegue con il settore giovanile. E’ fitta l’agenda del responsabile del vivaio, il tecnico Fabio Palagiano
Cras Taranto non si ferma e fa largo ai più giovani
TARANTO - Il Cras non si ferma mai. Nemmeno d’estate. Dopo la conquista del secondo scudetto della sua storia, con le formidabili senior campionesse d’Italia andate in vacanza al pari del coach dell’impresa Roberto Ricchini, l’attività cestistica del club tarantino prosegue con il settore giovanile. E’ fitta l’agenda del responsabile del vivaio, il tecnico Fabio Palagiano, che illustra i nuovi eventi che stanno per partire e che si aggiungono ad una stagione intensa, sin qui caratterizzata dal fenomeno minibasket (110 atleti in palestra da ottobre scorso) e dalla partecipazione ai campionati giovanili delle categorie under 13, 14, 15, 17 e 19. Un attività, quest’ultima, che tra maschi e femmine ha coinvolto circa 230 unità. “Un risultato egregio – evidenzia Palagiano – è quel quarto posto recentemente conquistato dalla formazione under 17 al raduno interzonale. Egregio perché un gruppo di nate nel 1993 si è ben distinto con avversarie di età media superiore di un anno. Questa formazione, assieme ad altre talenti del vivaio, è un serbatoio per il futuro”. 

LA FESTA DEL MINIBASKET - L’estate sarà calda a livello cestistico in casa Cras. Molti gli appuntamenti, a partire dalla festa del minibasket, che si terrà il prossimo venerdì, 29 maggio, dalle ore 16 alle ore 18. In prima fila l’esercito di mini atleti (oltre un centinaio tra maschi e femmine), che in questa stagione sono stati seguito scrupolosamente dagli allenatori federali Fabio Palagiano, Sebastiano Salinari, Gabriella Serafica ed Elda Cardone, coordinati dal responsabile del minibasket rossoblù, il maestro Coni Umberto Barisciano. Ma dopo la festa, l’area minibasket del Cras continuerà la sua attività. Il club infatti organizza un corso di specializzazione di minibasket rivolto a tutti i bambini dai 6 ai 12 anni. Il corso, che si svolgerà presso il PalaMazzola, prevede due sedute settimanali per tutto il mese di giugno. Ospite d’eccezione, sarà la nazionale under 20 italiana (allenata dall’ex Cras Nino Molino, che lavora in vista degli Europei polacchi di luglio), che si raduna a Taranto dal 6 al 24 giugno. 

A CACCIA DI TALENTI - Da sempre, il settore giovanile del Cras opera a stretto contatto con la prima squadra. Le presenze in serie A1 di questa stagione, firmate da Marta Masoni (9 volte in campo), Maria Schiavone (6) e Nicla Martellotta (5), “sono l’esempio – evidenzia Palagiano – della cooperazione con la prima squadra. A riguardo c’è interazione con il tecnico Roberto Ricchini, attento a valutare in palestra i progressi del nostro giovane prodotto, seguito permanentemente dal preparatore atletico del vivaio Giovanna Buonpensiero e dal preparatore atletico del Cras senior Mimmo Santarcangelo”. Una nuova occasione per individuare talenti che possano far parte del gruppo giovanile che in estate anticiperà la preparazione della prima squadra, è fissato per lunedì prossimo, 25 maggio, al PalaMazzola. Palagiano visionerà delle giovani, che potranno lavorare, da giugno a luglio, con le cestiste di proprietà crassina, in ritorno dai rispettivi campionati di B d’Eccellenza. Parliamo di Roberta Di Gregorio e Federica Mandrillo, cresciute nel Bari; Sara Lauria (Trani) e Roberta Di Monte (Potenza). 

IL 1° ALL STAR GAME GIOVANILE - Per la prima volta in Puglia, si terrà l’All star game giovanile di pallacanestro. L’organizzazione è del Cras, che a fine giugno terrà a Taranto una manifestazione che metterà in vetrina il meglio della pallacanestro giovanile dall’under 13 all’under 19. “E’ un appuntamento importante – sottolinea il tecnico Fabio Palagiano – che esportiamo da altre realtà italiane. Il fine è quello di accrescere l’offerta a livello giovanile, con il chiodo fisso del futuro. L’evento avrà respiro regionale, quindi costituisce un momento di confronto ed arricchimento per tecnici, dirigenti ed atlete”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400