Cerca

Andria, i playoff promozione a quattro anni dalla nascita

È sicuramente il più importante traguardo, raggiunto nella Seconda Divisione di calcio, dalla nuova società calcistica, frutto di grandi sacrifici da parte del sodalizio che, dopo la cocente retrocessione dello scorso anno, ha saputo trovare le forze per andare avanti e conquistare un prestigioso obiettivo. La sfida di andata contro il Gela è in programma al «Degli Ulivi» il 31 maggio
• Il Melfi teme per il futuro
• Manfredonia, campanello d'allarme 
• Le squalifiche in Seconda Divisione
Andria, i playoff promozione a quattro anni dalla nascita
di ALDO LOSITO

ANDRIA - Playoff sudati fino all’ultima giornata, ma sempre playoff. È sicuramente il più importante traguardo raggiunto nella Seconda Divisione di calcio dalla nuova società calcistica di Andria dopo i primi quattro anni di vita. Un traguardo importante, frutto di grandi sacrifici da parte del sodalizio che, dopo la cocente retrocessione dello scorso anno, ha saputo trovare le forze per andare avanti e conquistare un prestigioso obiettivo. «Abbiamo dimostrato a tutti gli scettici - spiega il tecnico Gino Loconte - che la società e la squadra volevano fortemente questi playoff e li hanno conquistati, sia pur soffrendo oltre il dovuto. E c’è una gioia maggiore perché li abbiamo conquistati da soli, senza l’aiuto di altri risultati».

Non bisogna dimenticare l’o p e r at o dei tecnici Di Leo e Chiancone, ma un contributo importante l’ha dato proprio mister Loconte. Un allenatore (andriese doc) che voleva fortemente riscattarsi dalla esperienza passata, in cui fece di tutto per evitare una sconsiderata retroc essione. Adesso è il momento che le parti in causa si ricompattino, dopo la contestazione nel dopo partita con l’Aversa. La città ed i tifosi si dovranno stringere intorno alla società e soprattutto intorno alla squadra che si gioca una fetta di promozione.

I pronostici sono tutti a favore del Gela, ma l’Andria non ha nulla da perdere e potrebbe godere di una situazione psicologica migliore. La sfida di andata è in programma al «Degli Ulivi» il 31 maggio. La squadra ha avuto tre giorni di riposo e riprenderà gli allenamenti giovedì. L’obiettivo principale è recuperare Iennaco, per un centrocampo che sarà già orfano dello squalificato Ottobre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400