Cerca

Il Bitonto riesce a stare davanti prima sfida playout a Grottaglie

Non va oltre il pareggio nell’ultima gara della regular season della serie D di calcio, ma finisce comunque davanti ai tarantini e ha il vantaggio di poter giocare in casa il ritorno degli spareggi (che cominciano fra 15 giorni) per evitare la retrocessione in Eccellenza. I neroverdi giocano contro l'Angri una discreta gara sotto il profilo dell’intensità e delle occasioni
• Il Grottaglie sconfitto a Pomigliano
• La Toma Maglie in Eccellenza
Il Bitonto riesce a stare davanti prima sfida playout a Grottaglie
BITONTO-ANGRI 1-1

BITONTO : Lima; Dentamaro, Cantatore, Camasta, Falanca, Montefusco; Di Bitetto (15' st Martellotta), De Santis, Caccavale, (44' st Casisa), Nasca; Infantino (40' st Persia). A disp.: Castelletti, Modesto F, Romeo, Fiorentino. All. Ruisi.
ANGRI : De Rosa; Formisano, Manzo, Cacace, De Sio; Picariello, (31' stAmoroso), Della Femmina, Vezzoli, Vitale (17' st Somma); Zerillo, Amarante. A disp.: Manzi, Lambiase, Galdi, Radicchio, Fabbricatore. All. Criscuolo.
ARBITRO : Mariani di Aprilia.
RETI: 5' pt De Santis (B); 23' pt Picariello (A).
NOTE : Spettatori 700 circa di cui 100 ospiti. Ammoniti: Cantatore (B), Falanca (B), Dentamaro (B), Della Femmina (A). Angoli 5-1. Recupero 1' pt - 5' st..

B I TO N TO - Non va oltre il pareggio il Bitonto nell’ultima gara della regular season, ma finisce comunque davanti al Grottaglie, e ha il vantaggio di poter giocare in casa il ritorno dei playout (che cominciano fra 15 giorni).

I neroverdi giocano una discreta gara sotto il profilo dell’intensità e delle occasioni. L’iniziale combattività li premia subito, visto che il vantaggio arriva dopo appena 5 minuti grazie ad una precisa punizione bassa di Nicola De Santis, migliore in campo insieme al dirimpettaio Vezzoli.

Il Bitonto ha però il torto di non riuscire a raddoppiare, pur mantenendo la superiorità territoriale, mancando il colpo risolutore in area sulle buone iniziative di Di Bitetto e Infantino. Subisce così inaspettatamente al 23' il pareggio di Picariello, che sfrutta un buco della difesa e beffa Lima con un pallonetto.

Nella ripresa la partita, comunque tecnicamente modesta, scende man mano di tono, perché le squadre si accontentano del pareggio (che vale la salvezza diretta per l’Angri). Le palle-gol sono casuali. I salernitani vanno vicino al raddoppio con un colpo di testa di Zerillo, di poco fuori; il Bitonto risponde con un tiro dalla distanza di De Santis, dopo una discesa centrale, deviato in volo da De Rosa. Quindi al 46' è il palo a salvare i bitontini, opponendosi alla conclusione dal limite di Amoroso.

Raffaele Capaldi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400