Cerca

Gallipoli, servono nervi saldi domenica è il giorno della B

Molti si attendevano la promozione matematica già nello scorso turno, quando la capolista è andata a far visita al Lanciano. Si credeva potesse ottenere i punti necessari per festeggiare la promozione, anche perchè la diretta inseguitrice, il Benevento, doveva vedersela contro una diretta concorrente per un posto nei playoff di Prima Divisione di calcio, la Cavese
• Il Foggia all'ultima curva
• Taranto vuole i tre punti
• Potenza, scoppia la contestazione
• Gli squalificati in Prima Divisione
• Gli squalificati in Seconda Divisione
Gallipoli, servono nervi saldi domenica è il giorno della B
GALLIPOLI - La festa per il Gallipoli è rinviata. Molti si attendevano la promozione matematica in serie B già domenica scorsa quando la capolista è andata a far visita al Lanciano. Anche se la trasferta non era delle più agevoli perchè la formazione abruzzese doveva conquistare i tre punti per allontanarsi dai playout, si credeva che la capolista potesse ottenere i punti necessari per festeggiare la promozione, anche perchè la diretta inseguitrice, il Benevento, doveva vedersela contro una diretta concorrente per un posto nei playoff, la Cavese. Invece, nessuna previsione è andata come ci si aspettava.

Il Gallipoli ha perso a Lanciano e il Benevento ha superato la Cavese. A tirare la volata alla squadra si mette anche il Sindaco della città Giuseppe Venneri. «Nonostante la sconfitta subita a Lanciano - ha detto il primo cittadino - c'è tanta certezza che il Gallipoli domenica coronerà questa splendida stagione centrando la promozione in serie B. Se da un lato c'è tanta amerzza per l’occasione sfumata a Lanciano dall’altro c'è anche la convinzione che la squadra giallorossa ha qualcosa in più rispetto agli avversari. Altrimenti non poteva occupare la testa della classifica per tanti mesi. Ha fatto vedere una grande qualità di gioco e tanto carattere. Per questo sono convinto che domenica festeggeremo una promozione cercata fortemente per tutto l’anno. Confido moltissimo sui tifosi che così come sono venuti numerosi nella gara contro il Taranto saranno sicuramente numerosi contro il Marcianise. Questa promozione non ha una grande importanza solo per il calcio ma è un volano per tutta l’economia cittadina ed è u n’occasione che non possiamo sprecare».

Nella tifoseria giallorossa però serpeggia qualche malumore perchè a decidere le sorti delle due gare sono stati dei calci di rigore molto contestati. Soprattutto quello che ha dato la vittoria al Lanciano. In pochi, infatti, hanno visto un contatto tra il difensore giallorosso Antonioli e l’attaccante abruzzese Morante. Mentre sono stati in tanti quelli che hanno individuato una simulazione dell’attaccante o, almeno, un movimento del corpo per poter urtare il piede del difensore. A seguito del calcio di rigore, che ha tolto un punto al Gallipoli che alla fine potrebbe risultare determinante, gli animi si sono scaldati a tal punto che mister Giannini è stato calmato dai dirigenti gallipolini.

Se a questo aggiungiamo che anche il rigore in favore del Benevento per atterramento di Clemente è apparso alquanto dubbio, si giustificano le preoccupazioni da parte dei tifosi giallorossi che intravedono un complotto contro la compagine gallipolina. È stato, però, lo steso presidente giallorosso Vincenzo Barba ha calmare gli animi garantendo che domenica prossima il Gallipoli festeggerà la promozione in serie B. All’ultima giornata, così come accade in quasi tutti i campionati di calcio. Non è facile vincere il campionato con molte giornate di anticipo e quindi è normale attendere l’ultima partita per festeggiare una promozione.

Il Gallipoli ha dalla sua i due punti di vantaggio sul Benevento che deve affrontare un Potenza affamato di punti e che spera ancora di poter affrontare i playout prima di ammainare bandiera e retrocedere in Seconda Divisione. Altro vantaggio per la capolista sta nel fatto che domenica affronterà sul sintentico del comunale «Antonio Bianco» un Real Marcianise che non ha più nulla da chiedere alla stagione e sul terreno di casa i ragazzi di Giannini hanno lasciato ben poco agli avversari. Se poi, come si prevede, ci sarà una grandissima affluenza di pubblico gallipolino allora le probabilità di conquistare gli ultimi tre punti della stagione sono veramente tante.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400