Cerca

Al debutto gli istruttori e operatori psico-sportivi

Anche la Puglia ora ha i primi esperti di “mental training”. I 53 professionisti, appena specializzati in due corsi paralleli di formazione sperimentale realizzati dalla Scuola Regionale dello Sport Coni Puglia, debutteranno il 9 e 10 maggio con “Sport e Socialità”. Allo Stadio della Vittoria e al Cus in programma gare multidisciplinari per 70 diversabili mentali e giovani a rischio sociale
Al debutto gli istruttori e operatori psico-sportivi
BARI – Anche la Puglia ha i primi esperti di “mental training”: 53 istruttori e operatori psico-sportivi, appena specializzati in due corsi paralleli di formazione sperimentale realizzati dalla Scuola Regionale dello Sport Coni Puglia e promossi dalla Fondazione Carlovalente Onlus. Figure di sostegno a giovani con disagi o primi sintomi di disturbi mentali, in grado di insegnare ad “allenare” e gestire l’ansia e lo stress della prestazione sportiva, migliorare la concentrazione, comunicare meglio con l’allenatore o con gli altri compagni o, ancora, affrontare situazioni di disagio o di demotivazione.
Operatori psico-sportivi (già psicologi, educatori della riabilitazione mentale, assistenti sociali e operatori della sanità) e istruttori psico-sportivi (già tecnici, diplomati Isef e laureati in Scienze delle Attività motorie), potranno essere inseriti in centri sportivi, centri diurni, strutture alberghiere, villaggi turistici, per la loro acquisita capacità relazionale con i giovani, unita alla competenza in ambito sportivo. Un mix che integra l’allenamento fisico puntando all’obiettivo primario del benessere, poiché la salute psicofisica è la base per contrastare disagi e disturbi psichici. Ciò in linea col progetto, sostenuto da Rotary Club Bari Ovest, Banca Meridiana, UBI Banca Carime, Banca Popolare Pugliese, Istituto per il Credito Sportivo e Provincia di Bari.
Dalla teoria alla dimostrazione pratica. Il risultato di quanto realizzato nell’intero percorso di formazione sarà infatti al centro della manifestazione “Sport e Socialità“ in programma a Bari sabato 9 e domenica 10 maggio: circa 70 giovani della provincia di Bari, diversabili mentali, giovani a rischio sociale ed extracomunitari provenienti da diverse istituzioni (Csise, Helos Bitonto, Special Olympics, Associazione Gargano 2000 Onlus) disputeranno gare multidisciplinari all’interno dello Stadio della Vittoria e al Cus (sabato dalle 9 alle 17; domenica dalle 9 alle 13). La manifestazione, organizzata dalla Scuola Regionale dello Sport in collaborazione con il Coni Bari per la parte tecnico-sportiva, prevede un circuito di attività che comprendono il nuoto, l’orienteering, gli sport popolari, la danza, la pallacanestro, il calcio, l’atletica, in una dimensione ludico-sportiva.
Nella due giorni saranno all’opera gli operatori e istruttori psico-sportivi, che accoglieranno e proporranno ai partecipanti il programma delle attività ludico-sportive offrendo di fatto un’opportunità di socializzazione e di rilievo in termini motori, emozionali e sociali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400