Cerca

Il Bari va a Piacenza per chiudere i conti

È già partito l’esodo di tifosi biancorossi: dovrebbero essere 4mila al seguito della squadra pugliese nella gara della trentanovesima giornata della serie B di calcio. Conte può contare sul rientro di Parisi, ma perde l’argentino Donda (stiramento al bicipite femorale destro). I biancorossi però aspettano il risultato dell'anticipo di venerdì Livorno-Triestina: se i toscani non vincono è A
• Striscione sul boss, identificati in cinque
• Gli arbitri: Piacenza-Bari a Pinzani di Empoli
• Barreto: «Voglio subito la serie A»
Il Bari va a Piacenza per chiudere i conti
BARI – Il Bari rimanda la festa promozione a sabato prossimo (ore 16) nel match di Piacenza. Il club guidato da Antonio Conte non è andato oltre lo 0-0 nel posticipo di lunedì sera contro l’Empoli. È già partito l’esodo di tifosi biancorossi: dovrebbero essere 4mila al seguito della squadra pugliese chiamata comunque ad una gara impegnativa contro il Piacenza. Conte può contare sul rientro del difensore Parisi, ma perde l’argentino Donda che accusa uno stiramento al bicipite femorale destro.

Il Bari leader con 73 punti, continua comunque a guardare cosa avviene alle sue spalle. Il Parma è a -5 lunghezze dalla capolista e dopo il rocambolesco pareggio esterno ad avellino (3-3), torna a giocare allo stadio «Tardini» con avversario un Pisa rinvigorito dall’arrivo del nuovo tecnico, Bruno Giordano. Seguirà tutto con la massima attenzione il Livorno. Il club toscano guidato da Leo Acori anticipa a domani sera (ore 20.45) l’impegno di campionato contro la Triestina. Tavano e compagni vogliono portar via l’intera posta in palio ma gli ospiti di Maran hanno chiare ambizioni play-off.

La diciottesima giornata di ritorno del campionato di serie B presenta sabato gare con punti pesanti su diversi traguardi. L'Ancona ha cambiato guida tecnica e dopo l’esonero di Monaco si è affidata a Salvioni. I dorici tornano a giocare in casa contro il Sassuolo, spesso pericoloso in trasferta e capace di tentare il colpaccio esterno.

Il Brescia punta decisamente all’aggancio del terzo posto e il calendario riserva a Caracciolo e compagni il match casalingo contro il Cittadella, nel quale non dovrebbero sfuggire i tre punti. L’Empoli, reduce dal prezioso pareggio di Bari, torna al «Castellani» in un match impegnativo come quello contro l’Ascoli. I marchigiani di Colomba hanno rallentato la serie positiva ottenuta dall’arrivo del nuovo tecnico.

Il Frosinone si gioca davanti al proprio pubblico la possibilità di portar via punti pesanti in chiave salvezza. I ciociari affronteranno l’Albinoleffe che a sua volta vuole scalare posizioni per i play-off. Il Modena crede nella salvezza e vuole rincorrere il traguardo salvezza e non può permettersi passi falsi nel match interno contro il Mantova. Il Rimini è ancora invischiato nella zona pericolosa della graduatoria e cercherà di non fallire davanti ai propri tifosi la sfida al Grosseto. I toscani sono a quota 57 punti in compagnia dell’Empoli e proveranno ad espugnare il campo romagnolo.

C'è attesa all’Arechi di Salerno per la sfida salvezza, autentico scontro diretto, fra la Salernitana e l’Avellino. Entrambe le formazioni hanno dimostrato di avere ancora tanta benzina da sfruttare per inseguire l’obiettivo e verrà fuori un match molto equilibrato. Il turno numero 39 si concluderà lunedì 11 maggio (calcio d’inizio alle ore 20.45) con il posticipo di Treviso. I veneti di Gotti riceveranno il Vicenza in un derby che i padroni di casa, relegati all’ultimo posto in classifica, non possono sbagliare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400