Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 16:58

Giovinazzo cerca  l’impresa a Bassano

Alle ore 20,45 va di scena il secondo round dei quarti di finale dei playoff di hockey su pista per la conquista del titolo italiano. In gara 1 i pugliesi hanno perso 2-3. Conterà dunque soltanto vincere per rimanere in corsa. Si gioca infatti al meglio delle tre partite (in Veneto anche l'eventuale gara 3). Il tecnico Marzella, squalificato, sarà in tribuna per le prossime tre gare
Giovinazzo cerca  l’impresa a Bassano
GIOVINAZZO - Il 2-3 interno contro i veneti, nel primo round dei quarti di finale per la conquista del titolo italiano di hockey su pista, è solo un ricordo sbiadito. Questa sera, nell’infuocato catino dell’Hockey Bassano ‘54, conterà soltanto vincere per rimanere in corsa.

Gli incontri dei quarti di finale e delle semifinali play off, infatti, si giocano al meglio delle tre partite, con gara 1 in casa della squadra che si è piazzata peggio nella classifica della regular season e le gare 2 e 3 in casa della meglio piazzata. Soltanto la finale si gioca al meglio dei cinque incontri.

Conta soltanto vincere, non importa con quale scarto; non è ammesso il pareggio e per decretare la squadra vincitrice si disputano due supplementari da 5 minuti (con il golden gol) e, se servono, i rigori.

L’Afp Giovinazzo, in Veneto, sarà priva della propria guida tecnica e spirituale. Pino Marzella, infatti, dovrà restare in tribuna per le prossime tre giornate «in quanto – si legge sul Comunicato Ufficiale n. 116 - al termine della gara, dapprima proferiva frasi gravemente offensive nei confronti dell'arbitro e poi, stringendogli la mano in maniera ironica, proferiva frasi denigratorie in merito al suo operato».

Il fischio d’inizio dell’incontro è fissato alle ore 20.45 con direzione del match affidata al sig. Eccelsi e al sig. Fronte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione