Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 05:11

Il Cras a caccia del pareggio nella finale scudetto di basket

Taranto affronterà l’Umana Venezia, in vantaggio nella serie per 1-0 dopo gara 1. Bisogna sfruttare le partite interne. Domani al PalaMazzola primo appuntamento alle ore 19 (diretta su Rai Sport Più). Poi si replicherà giovedì 7 alle ore 20,30. Il presidente Basile: «L’aiuto del pubblico è fondamentale, per caricare le nostre ragazze. Siamo ottimisti, possiamo farcela»
Il Cras a caccia del pareggio nella finale scudetto di basket
TARANTO - Sfruttare le partite interne per ribaltare la finale scudetto. E’ tale l’imperativo posto sul capo del Cras. Domani appuntamento alle ore 19 al PalaMazzola con il primo match casalingo della supersfida con l’Umana Venezia, che sabato scorso si è imposta per 74-62. «L’aiuto del pubblico è fondamentale, per caricare le nostre ragazze. Siamo ottimisti, possiamo farcela». Queste le parole del presidente di Taranto Angelo Basile, alla vigilia del match.

QUI TARANTO - Tornato dal PalaTaliercio di Mestre a mani vuote, dopo aver giocato una partita bella per metà tempo, per poi farsi travolgere dall’avversario, il Cras ha ripreso ad allenarsi al PalaMazzola. Il desiderio è di riportare la sfida tricolore in parità. «Ci crediamo con tutte le nostre giocatrici. Loro hanno i numeri per contrastare Venezia. E’ indispensabile una prova maiuscola».

Questa la carica del massimo dirigente Basile in vista della partita di domani. Spetta a coach Ricchini ricaricare mentalmente la sua formazione, magari lavorando in fretta per puntellare qualche meccanismo tattico che a Venezia è saltato. Il tecnico piemontese conta sulla sua squadra standard, sempre orfana di Brunson, Prado e Bello. Contro l’Umana, ad andare in doppia cifra furono Mahoney, Batkovic e Greco. Cestiste preziose, assieme alle altre, affamate del tricolore. Per crederci, però, bisogna riportare la sfida in parità.

QUI VENEZIA - Galvanizzata dal +12 della finale-uno, l’Umana Venezia scende a Taranto con l’intento di dare continuità al successo di apertura. La squadra di Riga, dopo aver eliminato Schio con due colpi esterni nelle semifinali, si pone come un avversario da rispettare. Il 74-62 di sabato ed il +4 di metà stagione regolare, firmato al PalaMazzola, attestano la forza della squadra oro-granata. Assenti per infortunio Giauro e Sottana, Venezia conta su un pacchetto di esterne pericolose. La leader è l’ala Simona Ballardini, che ha messo la sua impronta sul successo di sabato, segnando il 32% dei punti totali della sua squadra, con un mira eccellente, come dimostra il suo 63% nelle soluzioni dal campo. Dietro di lei Cirone e Carson, rispettivamente con 12 e 10 punti.

Altri pericoli dell’arco esterno giungono dall’aggressività di Andrade e dalla mobilità di Jokic. Nadalin e soprattutto Hayden sono i puntelli dell’area. Per Venezia, vincere significa mettere una mezza ipoteca sul secondo scudetto della sua storia.

LE FORMAZIONI - Cras Basket Taranto: Zimerle, Mahoney, Sauret-Gillespie, Godin, Batkovic; Siccardi, Greco, Martellotta, Schiavone, David. All. Ricchini. Umana Venezia: Cirone, Ballardini, Andrade, Jokic, Nadalin; Corradini, Carson, Tognalini, Brotto, Hayden. All. Riga. Arbitri: Moretti di Perugia e Riosa di Trieste.

PREVENDITA FINALI - Questa la modalità di acquisto dei tagliandi d’ingresso per le finali scudetto di Taranto. Preservati gli ingressi gratuiti con posto numerato all’impianto per gli abbonati L’Amico Cras e dei tesserati della società jonica. Per gli altri ingresso posto unico al costo di 7 euro. Ridotto a 4 euro per tutte le altre categorie degli abbonati del Cras, le categorie di militari, over 65, studenti, militari ed under 18. Biglietto eccezionalmente al costo di 1 euro per bambini sino a 12 anni.

Info ed acquisti presso la segreteria del Cras, sita presso il PalaMazzola di Taranto in via Venezia. Tel. 099-7997246.

L’AGENDA DELLO SCUDETTO Questa l’agenda della finale tricolore, che si gioca al meglio delle cinque partite. In pratica, la prima formazione che si aggiudicherà tre sfide avrà vinto lo scudetto. L’Umana Venezia, dopo il 74-62 di sabato, è in vantaggio per 1-0. Questi gli altri appuntamenti in programma: martedì 5 maggio alle 19 gara-2 a Taranto (diretta su Rai Sport Più), giovedì 7 maggio alle 20,30 gara-3 a Taranto (diretta su Rai Sport Più), eventuale gara-4 domenica 10 maggio alle ore 18 a Venezia (diretta su Rai Sport Più), eventuale gara-5 mercoledì 13 maggio alle ore 20 a Taranto (diretta su Rai Sport Più).

I MEDIA - Diretta su Rai Sport Più dalle ore 19 di domani per Cras-Umana. Appuntamento sul canale 227 della piattaforma-Sky o sul digitale terrestre. Diretta radiofonica sull’emittente media partner Radio Città Bianca. La seconda finale-scudetto, si potrà ascoltare non solo attraverso le frequenze del canale (92.5 mHz per il brindisino e 94.2 mHz per il tarantino), ma anche direttamente sul sito web della radio, ovvero www.radiocittabianca.com. Commento dei giornalisti Toni Cappuccio e Aldo Cesario. Aggiornamenti on line delle due semifinali-scudetto su www.legabasketfemminile.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione