Cerca

Terreni guida il trionfo italiano all'Open di Puglia e Basilicata

Nel torneo di golf disputato sui due tracciati di Riva dei Tessali e Metaponto, ha vinto il 33enne genovese (137 – 67 70) che ha superato con un birdie alla prima buca di spareggio il 25enne livornese Perrino (137 - 69 68). Dopo 19 anni, dunque, è tornato a risplendere l'azzurro. Il successo dei pro di casa nostra è stato completato dal terzo posto di Pasqualucci (138 – 66 72)
Terreni guida il trionfo italiano all'Open di Puglia e Basilicata
ROMA – Trionfo italiano all’International Open di Puglia e Basilicata, disputato sui due tracciati del Resort Riva dei Tessali e Metaponto. Ha vinto il trentatreenne genovese Paolo Terreni (137 – 67 70) che ha superato con un birdie alla prima buca di spareggio il venticinquenne livornese Andrea Perrino (137 - 69 68). Dopo diciannove anni, dunque, è tornato a risplendere l'azzurro in una delle gare più longeve, divenuta stregata dopo il titolo conquistato da Emanuele Bolognesi nel 1990.

TERZO PASQUALUCCI - Il successo dei pro di casa nostra è stato completato dal terzo posto di Fernando Pasqualucci (138 – 66 72), ottenuto alla pari con l’inglese Steve Lewton e con i francesi Alan Bihan e Kenny Le Sager. Al settimo con 139 si è classificato il belga Jerome Theunis e all’ottavo con 140 Stefano Reale, in lotta per il titolo fino alle ultime buche, l'austriaco Jurgen Maurer, lo spagnolo Jesus Legarrea e lo svizzero Martin Rominger, campione uscente. Buone prove anche di Alessandro Napoleoni (72 69) e di Andrea Zanini (68 73), 12.i con 141, di Marco Guerisoli, 16° con 142 (70 72), di Marco Crespi (70 73) e del tarantino Giulio Grippa (71 72), 23.i con 143.

DECISIVO IL PUTT ALLA QUARTA BUCA - «Ho avuto fiducia sin dalle prime battute – ha detto Terreni, al quale sono andati quale vincitore i 6.525 euro di prima moneta e il Trofeo Puglia-Viaggiare in Puglia e quale miglior italiano il Trofeo Coni Puglia Coni Basilicata – anche se non sono state felici perché ho perso tre colpi. Poi ho imbucato un putt da venti metri alla quarta buca e da quel momento non ho avuto più incertezze. Sono particolarmente contento e mi auguro che questo successo sia foriero di un’ottima stagione».

SODDISFATTO ANCHE PERRINO - Soddisfatto anche Perrino, che ha ricevuto il Trofeo CTE srl TO Delta riservato al secondo classificato: «Il play off è sempre una lotteria, però sono rimasto molto contento per questa che ritengo una settimana fantastica. È una risultato che mi da grande morale e che sicuramente avrà un peso determinante per il futuro». Deluso, invece, Pasqualucci: «Nelle ultime cinque buche ho avuto tre occasioni per fare birdie e partecipare al play off, ma la palla non ha voluto saperne di entrare fermandosi sempre o appena prima o poco dopo la buca. Per come ho giocato meritano almeno questa opportunità».

TORNEO SULLE 36 BUCHE - Il torneo, che si è disputato sulla distanza di 36 buche anziché sulle 54 programmate a causa dell’annullamento della prima giornata per maltempo, si è deciso come sempre sulle ultime buche del tracciato all’interno della pineta di Riva dei Tessali (primo turno disputato sul secondo percorso del club a Metaponto). Un paio di errori hanno messo fuori gioco Reale, mentre Terreni ha segnato un bogey sull'ultima buca che ha originato lo spareggio essendoci combinato con un par di Perrino.

ASSEGNATI PREMI SPECIALI - Alla prima buca supplementare Terreni ha posto la palla sotto il green con un drive magistrale, poi approccio e putt per il birdie vincente. Oltre ai due protagonisti, hanno ricevuto premi speciali Marco Fabio Mari (Trofeo Monticchio Gaudianello, quale miglior dilettante – 40° con 145), Fernando Pasqualucci (Trofeo Regione Basilicata per il miglior score a Metaponto e Trofeo Banca di Puglia e Basilicata per il terzo posto), e a Peter Lepitschnik (Trofeo Sedit, miglior secondo score a Metaponto). Nel corso dell’ultima giornata si è svolta una gara di putting green organizzata da Pilsner Urquell, title sponsor dell’Italian Pro Tour, che ha riscontrato una buona partecipazione e il cui ricavato finanzierà un progetto a favore dell’Abruzzo promosso dall’Associazione «Un birdie per la vita».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400