Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 14:28

Conversano urla di gioia attende Casarano o Secchia

È finale! L’Indeco strapazza il Bologna 36-27 in gara-2 di semifinale della Elite di pallamano maschile e vola all’ultimo atto stagionale. Evitato il temibile strascico della «bella». I baresi affronteranno la vincente della partita fra il Rubiera e i salentini, in campo stasera per il match di ritorno con i campioni d’Italia avanti 1-0, ma con serie possibilità di finire a gara 3
• Trieste-Noci nei playoff di A1 maschile
Conversano urla di gioia attende Casarano o Secchia
CONVERSANO - È finale! L’Indeco Conversano strapazza il Bologna 36-27 in gara-2 di semifinale e vola all’ultimo atto stagionale. Evitato il temibile strascico della «bella», fra due settimane e con il vantaggio del fattore campo sarà finalissima. L’Indeco affronterà la vincente fra Secchia e Casarano, in campo stasera per il match di ritorno con i campioni d’Italia avanti 1-0, ma con serie possibilità di finire a gara-3.

Per tornare alla sfida col Bologna, si è trattato di un incontro praticamente perfetto per i biancoverdi pugliesi, scesi in campo molto concentrati e desiderosi di chiudere subito la serie, guadagnando così una settimana di riposo. «Siamo partiti con grande convinzione sin dall’inizio - conferma l’ala Di Maggio - abbiamo dato il massimo già dal fischio d’apertura per piegare immediatamente il Bologna e giocare poi con più tranquillità.

Mi auguro adesso che la squadra possa ripetersi a questi livelli anche nella finalissima ». Assolutamente lampante è così emerso, minuto dopo minuto, il maggiore tasso complessivo dell’Indeco, che ha praticamente annichilito gli avversari sin dal primo tempo (13-20 il parziale) per poi schiantare definitivamente nella ripresa le velleità bolognesi: «Abbiamo giocato tutti molto bene, con una difesa molto dura e la solita velocità in attacco - spiega il portierone Doknic - proprio come in tutte le gare di questa stagione, è il nostro marchio di fabbrica, difesa e contropiede, e così speriamo di giocare anche in finale per vincere lo scudetto con i nostri grandi tifosi ».

Non c’è scaramanzia nella formazione conversanese, la consapevolezza di essere davvero i più forti sorregge anche i più scettici: «Quando giochiamo con il cuore e con la grande tecnica che tutti ci riconoscono non ce n’è assolutamente per nessuno - conferma il presidente Scisci - anche contro un buon Bologna abbiamo vinto meritatamente, con un risultato eloquente, che non lascia spazio a recriminazioni di sorta. Adesso, come sempre, cercheremo di onorare al meglio l’impegno finale, faremo di tutto per offrire il massimo sforzo, sono sicuro che la vittoria dipenda solo da noi».

È un coro di indescrivibile gioia e grinta quello che si leva dallo spogliatoio biancoverde, la felicità per l’importante risultato conquistato in semifinale si mescola alla palpabile voglia di prepararsi ad hoc per fare un sol boccone anche della prossima avversaria, in finale: «Faccio i complimenti a tutta la squadra, abbiamo giocato veramente bene - dichiara a fine gara il play Kokuca - mi è piaciuta la bella prova di carattere dimostrata dopo un incontro d’andata deludente. Adesso puntiamo direttamente alla vittoria, sono sicuro che giocando così vinceremo anche la finale».

ANTONELLO ROSCINO

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione