Cerca

De Canio: «I tre punti alla nostra portata»

Il tecnico del Lecce alla vigilia della gara contro il Catania, valida per la trentatreesima giornata della serie A di calcio (ore 15): «Nella mia gestione, a parte Milano, abbiamo sempre fatto gol; ne abbiamo anche subiti, ma abbiamo incontrato degli avversari che potevano disporre di grandi campioni. Per questo ritengo che, se non prendiamo gol, evitando gli errori individuali, potremo farcela»
• Esposito recuperato. Papa Waigo in forse
De Canio: «I tre punti alla nostra portata»
LECCE – «Sono fiducioso per la gara che ci attende domani, contro il Catania. Nella mia gestione, a parte Milano, abbiamo sempre fatto gol; ne abbiamo anche subiti, ma abbiamo incontrato degli avversari che potevano disporre di grandi campioni e ci siamo, comunque, giocata sempre la partita. Per questo ritengo che, se non prendiamo gol, evitando gli errori individuali, potremo riuscire ad ottenere i tre punti». Luigi De Canio presenta così la gara casalinga in campionato che il Lecce giocherà domani al «Via del Mare» contro il Catania di Walter Zenga.

Il tecnico materano aggiunge: «Non penso, assolutamente, ad un Catania che verrà qui senza motivazioni. Non faccio questi discorsi perchè reputo la squadra siciliana una compagine molto solida – spiega De Canio – che ha i suoi obiettivi e per noi sarebbe sbagliato pensare ad un Catania senza stimoli. Praticano un calcio molto pratico ed essenziale; sono una squadra che si difende bene e contrattacca quando può. La nostra situazione, che ci impone di vincere a tutti i costi, ci potrebbe far perdere un pò di lucidità, ci potrebbe bloccare un pò le gambe. Ho detto ai ragazzi che non dobbiamo essere per forza belli, ma dobbiamo raggiungere il risultato anche con le unghie. La cosa importante sarà essere lucidi, presenti per tutta la durata della gara; una partita non si decide per forza nei primi 10 minuti, sarà fondamentale non prendere gol, anche se ci sarà da soffrire. Ripeto bisognerà conservare, per tutti i 90 minuti, la giusta lucidità».

QUI CATANIA - Il Catania «ha già raggiunto un obiettivo importante, con 40 punti in classifica a sei partite dalla fine», ma non basta: «occorre continuare a giocare senza regalare alcunchè a nessunò» per «onorare la maglia fino all’ultimo secondo del campionato». È un Walter Zenga sereno ma determinato, con la permanenza in Serie A quasi matematica, quello della vigilia della gara di domani con il Lecce.

Il tecnico non farà sconti nelle prossime gare e per questo, annuncia, metterà in campo «i giocatori più motivati del momento». «Dobbiamo prepararci per ogni partita – aggiunge – con grande professionalità e dare il massimo. Su questo non transigo perchè dobbiamo massimo rispetto ai tifosi che vengono in trasferta, alla società che continua a pagare gli stipendi».

«Quanto al Lecce – sottolinea Zenga – noi sappiamo bene cosa vuol dire giocare con l’acqua alla gola. In queste situazioni il pallone pesa una tonnellata».
Come al solito nessuna anticipazione sulla formazione, ma una certezza: Giacomo Tedesco non sarà della gara perchè infortunato.

PROBABILI FORMAZIONI

LECCE (4-4-2) - Benussi; Polenghi, Fabiano, Esposito, Giuliatto; Munari, Zanchetta, Edinho, Giacomazzi; Tiribocchi, Castillo.
Allenatore: Luigi De Canio.
CATANIA (4-1-3-2) - Kosicky; Potenza, Silvestre, Stovini, Silvestri; Carboni; Baiocco, Biagianti, Llama; Martinez, Morimoto.
Allenatore: Walter Zenga.
Arbitro: Andrea Gervasoni di Mantova.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400