Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 20:28

Albinoleffe-Bari 1-4 Barreto, sempre lui

Biancorossi in vantaggio grazie al brasiliano (16'). Pareggio di Cellini (35'). Un minuto dopo segna ancora Barreto (20° gol stagionale). Nella ripresa incrementano Parisi su rigore (72') e Guberti (78'). Iniziata alle 16 la gara valida per la trentasettesima giornata della serie B di calcio. I pugliesi, in testa alla classifica, vogliono il successo numero 20. Il tecnico Conte: ««Se vinciamo, ipotechiamo la A. Con tre punti facciamo un doppio passo avanti, è innegabile». La formazione dei pugliesi è quella annunciata. In corso anche Livorno-Modena 1-2. Parma-Salernitana lunedì sera

Albinoleffe-Bari 1-4 Barreto, sempre lui
BARI – «La trasferta con l’Albinoleffe è una tappa che fa parte delle sei partite che restano. Tutte le partite nascondono delle insidie, sta a noi poi renderle le cose più semplice. Anche la partita con l’Ancona poteva nascondere grosse difficoltà, poi siamo stati bravi noi nell’approccio e l’abbiamo messa in discesa». Lo ha detto Antonio Conte alla vigilia della gara di Bergamo dove il Bari capolista cercherà di mantenere la leadership in classifica.

«L'Albinoleffe ha un organico importante non dimentichiamo che questa stessa squadra con in meno il solo Marchetti, l’anno scorso è arrivata alla finale dei play-off contro il Lecce, era una sorpresa non trovarla a lottare anche perchè l’ho sempre inserita tra le mie preferite e tra quelle squadre che potevano essere superiori a noi».

Contro la squadra bergamasca, Conte non ha un trend positivo, due partite, due sconfitte: «Al di là dello score personale interessa fare punti importanti per proseguire questo cammino. È comunque un Bari che va li da prima della classe all’andata non lo eravamo. A loro interessa vincere, per questo penso che sarà una partita aperta, spettacolare tra due squadre che vorranno superarsi. Siamo nelle condizioni di giocarci la partita con la testa serena e tranquilla, consapevoli dei nostri mezzi contro un avversario che ha il proprio forte è il reparto avanzato. L’obiettivo della mia squadra è quello di centrare il bersaglio che ha dell’incredibile, Stiamo lavorando bene ed il merito di quello che stiamo facendo va al mio staff e alla mia squadra».

Non è la prima volta che Conte elogia il suo staff e sembra anche normale visto i frutti che si stanno vedendo: «Non mi priverei nessuno. Per averli qui a Bari, ho combattuto una battaglia durissima, loro hanno rinunciato anche a proposte economiche più importanti quindi non vedo il motivo per cui dovrei privarmi. Se va via Conte va via lo staff. Se resta Conte resta lo staff. C'è chi ritiene che qualora da Bergamo dovessero arrivare tre punti il traguardo sarebbe davvero vicino? Se fai tre punti, fai un doppio passo è innegabile, incameri altri tre punti, le partite diminuiscono. Sarebbe una grossa ipoteca».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione