Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 14:54

Brindisi prepara la festa per il salto di categoria

Domenica in casa potrebbe conquistare la promozione in Seconda Divisione di calcio. Attenzione però al Matera, reduce dalla vittoria ai danni del Pianura e in cerca di un risultato di prestigio. Ci sarà anche bisogno che il Bitonto blocchi la Nocerina. Una circostanza possibile, visto che i baresi hanno bisogno di punti per evitare i play out. Gratis in gradinata e in curva
Brindisi prepara la festa per il salto di categoria
BRINDISI - Potrebbe essere festa. Quella che con piena legittimità il tifo biancazzurro e la città voglio darsi per salutare il ritorno della squadra del cuore tra i professionisti. Potrebbe accadere domenica (al massimo la prossima, quella del 2 maggio), al «Fanuzzi». Al glorioso stadio comunale va di scena Brindisi-Matera, la gara che potrebbe sancire, matematicamente, la promozione del Brindisi dei fratelli Francesco e Giuseppe Barretta in Seconda Divisione.

Certo ci sarà bisogno che il Bitonto blocchi, anche con un pareggio, la Nocerina. Una circostanza possibile, dal momento che i baresi hanno bisogno estremo di punti allo scopo di evitare i play out. Pertanto, le condizioni per assistere ad una grande festa di sport ci sono tutte. Una parte importante tocca però ai biancazzurri. Gli uomini di Massimo Silva hanno il compito, non impossibile, di battere il Matera di mister Danza. Ma dovranno fare ricorso alle loro migliori qualità tecniche, poichè i lucani sono reduci da una significativa vittoria, in casa, ai danni del Pianura.

Non sarà una gara facile per Trinchera e compagni, i quali però debbono farsi «perdonare» alcuni recenti risultati per niente consoni e all’altezza del loro valore tecnico. Per favorire il massimo afflusso a quella che si annuncia come una festa, la società ha deciso di «far confluire allo stadio quanta più gente possibile. Si tratta, infatti, di una giornata particolare che potrebbe sancire - spiega una nota della società - dopo anni di sacrifici e di aspettative, il tanto atteso ed agognato ritorno della squadra brindisina nel calcio professionistico».

A tal proposito i presidenti Barretta hanno deciso «di far entrare gratuitamente i tifosi di curva e di gradinata. Poiché, però, era già stato stabilito di devolvere l’incasso alle popolazioni terremotate dell’Abruzzo, si è deciso che in questi due settori saranno posizionati dei salvadanai in cui i tifosi potranno fare delle offerte “l i b e re ”.

Per quanto riguarda, invece, l’ingresso per la tribuna, sia centrale che laterale, i biglietti saranno messi in vendita al prezzo di 10 euro (fermo restando che saranno salvaguardati gli abbonamenti), mentre i tifosi del Matera pagheranno il biglietto 7 euro. L’incasso sia della tribuna che della curva ospiti sarà devoluto alle popolazioni abruzzesi colpite dal sisma del 6 aprile scorso. Le donne entreranno gratis in tutti i settori».

«Desideriamo che in questo momento i brindisini – affermano i presidenti Barretta – possano far sentire la propria vicinanza alla squadra. Domenica potrebbe essere una giornata storica per la città di Brindisi e noi non auspichiamo altro se non di condividere con tutti i nostri concittadini quella che ci auguriamo possa essere una giornata di festa. Abbiamo aspettato tanto questo momento. L’obiettivo è ormai a due passi. E questi ultimi due passi li vorremo percorrere assieme a tutti i brindisini ed i nostri atleti che avranno avuto il merito di trasformare un sogno in realtà». b.s.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione