Cerca

Martedì 24 Ottobre 2017 | 09:45

Barincorsa 2009 gara di solidarietà

L’appuntamento avrà un significato davvero speciale: la gara podistica di domenica 3 maggio servirà a sostenere la lotta all’epilessia, attraverso un contributo alla Lice (Lega italiana per la lotta contro l’epilessia). Testimonial d’eccezione della manifestazione, il mezzofondista siciliano Salvatore Antibo, 46 anni e all’attivo una medaglia d’argento alle Olimpiadi di Seul del 1988

• Olimpiade di Bari: vince San Paolo-Stanic
Barincorsa 2009 gara di solidarietà
BARI - L’appuntamento con Barincorsa, quest’anno, avrà un significato davvero speciale: la gara podistica di domenica 3 maggio servirà a sostenere la lotta all’epilessia, attraverso un contributo alla Lice (Lega italiana per la lotta contro l’epilessia). Testimonial d’eccezione della manifestazione, il mezzofondista siciliano Salvatore Antibo, 46 anni e all’at t ivo una medaglia d’argento alle Olimpiadi di Seul del 1988, pluricampione europeo sulle distanze di 5 e 10mila metri. Antibo, anni fa, rivelò al pubblico degli sportivi e non solo di essere soggetto ad attacchi di epilessia: una «confessione» che lo umanizzò agli occhi di migliaia di famiglie che vivono questo problema serio.

Ieri mattina, il podista, commosso, ha lanciato un messaggio chiaro: «Non bisogna avere vergogna. Dico ai genitori di non chiudere i bambini ammalati in casa. Bisogna farli vivere, all’aria aperta, socializzare, farli divertire, ridere, sognare. L’esortazione - ha aggiunto lo sportivo azzurro - viene da uno che per un certo periodo è stato il migliore atleta al mondo e contemporaneamente conviveva con l’e pilessia». Antibo oggi vive una vita qualitativamente buona grazie alle cure farmacologiche ma «non posso fare nulla senza mia moglie, che mi segue in ogni momento e merita il massimo degli elogi», ha aggiunto.

Poi ha promesso, durante la conferenza stampa a Palazzo di città: «L’anno prossimo, per l’edizione 2010, correrò a Bari. Ma voglio sin d’ora che al mio fianco corrano atleti affetti da epilessia. Arriveremo insieme al traguardo e questa sarà la nostra vittoria», si è congedato fra gli applausi.

Franco Granata, presidente del Comitato organizzatore Barincorsa, ha consegnato ufficialmente 18.500 euro, derivanti dalle iscrizioni a Barincorsa Rosa dello scorso marzo, al dottor Nicola Marzano, responsabile del Centro di oncologia dell’ospedale «San Paolo »: il danaro servirà a realizzare una sala d’attesa a misura d’u o m o, dove i pazienti potranno incontrare i familiari e trovare così serenità, nel delicato periodo della degenza.

Tre le «gare nella gara»: la mezza maratona, valida come campionato italiano di maratonina per gli atleti dell’Aeronautica militare e campionato nazionale dell’Unio - ne veterani dello sport. Si correrà anche la 10 chilometri, denominata «Correndo per Bari», valevole come campionato interregionale Bersaglieri. Infine, su soli 3 chilometri si correrà, per la prima volta a Bari, la Maratolice, valida anche per il Trofeo Michele Campione per i ragazzi delle scuole di Bari, corsa non competitiva dedicata a sostenere la Lice (Lega italiana per la lotta contro l’epilessia), che è alla sua terza edizione nazionale. Il ricavato delle iscrizioni (7 o 5 euro secondo le distanze) servirà a finanziare la cura dell’epilessia.

L’appuntamento è per domenica 3 maggio, alle 9,30, in piazzetta Inps, sul lungomare Sud, tra via Arcivescovo Vaccaro e via Gorizia. Alla conferenza stampa sono intervenuti: Lea Cosentino, manager della Ausl; Gianluca Paparesta, dirigente del Comune e coordinatore di Expo Bari 2015; Elio Sannicandro, presidente regionale del Coni e assessore allo Sport del Comune; Elio Di Summa, presidente provinciale dell’Unione italiana sport per tutti (Uisp) e inventore delle primavere sportive baresi; Giorgio Riccio, presidente dell’Associazione Bersaglieri; Franco Castellano, presidente dell’Unione veterani dello sport (Unvs); il comandante della Polizia municipale, Stefano Donati; l’assessore alle Politiche giovanili, Antonella Rinella; il presidente della IX Circoscrizione, Mario Ferorelli. Info: 393/9951541. [c.strag.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione