Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 20:02

Foggia-Taranto, che derby tra i dauni torna Pecchia

In vista della gara di Prima Divisione di calcio, il capitano è tronato ad allenarsi con il gruppo e domenica potrebbe anche giocare dopo l'infortunio al braccio, ma è ai bomber che mister Novelli chiede i gol ed il lasciapassare per raggiungere i playoff
Ionici senza paura: «Niente barricate»
• Il Gallipoli si gioca un pezzo di serie B
Foggia-Taranto, che derby tra i dauni torna Pecchia
FOGGIA - Germinale, Malonga, Troianiello, Mattioli, Piccolo: è la linea di fuoco del Foggia. Ai bomber mister Novelli chiede i gol ed il lasciapassare per raggiungere i play off e giocarsi la promozione in serie B per il terzo anno consecutivo agli spareggi. Cinque attaccanti titolari con caratteristiche diverse, anche se l’unico vero centravanti è Germinale. Gli altri sono esterni, ma che riescono a fare gol. Nelle ultime giornate tutti gli attaccanti rossoneri hanno festeggiato una rete: Piccolo (con la Juve Stabia), Troianiello (sabato santo a Benevento), Germinale (contro il Perugia due domeniche fa), Mattioli (contro il Perugia), Malongà (contro il Gallipoli). All’appello manca solo Salgado che, va detto, nelle ultime tre giornate (e cioè da quando è rientrato ad Arezzo) ha collezionato poco più di novanta minuti.

Ma sul ritorno del cileno ci contano tutti, a cominciare da mister Novelli per finire al direttore sportivo Fusco: «Sta recuperando, è un giocatore di grande importanza per il Foggia e credo che ci darà una grande mano in questo rush finale del campionato perché il Foggia merita davvero di centrare i play off per quello che sta facendo in questo campionato». Già, si attende il «cileno» e con Salgado (comunque a quota otto gol pur avendo giocato solo la prima parte del campionato), il Foggia punta a fare centro nel derby contro il Taranto, gara ostica e difficile come tutti i derby. Per questo motivo mister Novelli, dopo il test amichevole con la Beretti finito 3-0, ieri ha chiuso lo «Zaccheria» per tenere una doppia seduta, tecnica e tattica, a porte chiuse. Farà la stessa cosa oggi. Un segnale dell’im portanza che l’allenatore foggiano assegna non solo alla partita ma a questo frangente del campionato, un finale in cui il Foggia si gioca tutto, ma proprio tutto.

Sul fronte «infermeria», intanto, arrivano buone notizie per l’allenatore del Foggia che, salvo ripensamenti, da domani potrà contare anche sul rientro di Fabio Pecchia. Il capitano ha smaltito l’infortunio al braccio rimediato contro il Sorrento e contro il Taranto potrebbe scendere in campo con un «tutore» autorizzato. Anche Pedrelli, infortunatosi alla caviglia nel test amichevole con la Berretti, ha recuperato e potrebbe tornare utile per la gara di domani al pari di Pezzella (anche lui rientra dopo quasi quattro mesi di infortunio). Insomma, in questo finale di campionato l’allenato - re potrà nuovamente contare su tutti gli elementi a disposizione, peraltro utilissimi anche perché la squadra rossonera ha numerosi giocatori in odore di diffida alla prossima ammonizione, da D’Amico a Salgado, da Mancino a Zanetti.

TAGLIANDI AD UN EURO - Donne e ragazzi funder 16 possono acquistare il biglietto della tribuna est fissato ad un solo euro. Il Foggia ha messo in vendita mille biglietti a prezzo simb olico.

FILIPPO SANTIGLIANO

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione