Cerca

Al via il trofeo Antonio Pennetti con la benedizione di «Re Eolo»

La quinta edizione del trofeo conferma la crescita in termini numerici ed in spessore tecnico della regata velica. Si va da Trani a Vieste (sabato 18) e ritorno (domenica 19) per circa 80 miglia marine. Anche quest’anno è valida per il XVI giro di Puglia di vela d’altura. La competizione è organizzata dalla Associazione  Antonio Pennetti e dalla Lega Navale di Trani
Al via il trofeo Antonio Pennetti con la benedizione di «Re Eolo»
TRANI - È stata presentata ieri mattina, nell’incantevole scenario della Lega Navale di Trani, la quinta edizione del trofeo di vela «Antonio Pennetti ». Una regata velica che continua a crescere in termini numerici ed in spessore tecnico e che sempre più si impone nell’ambito del patrimonio velisitico pugliese. Alla presentazione hanno partecipato Ludocivo Penneti, organizzatore della regata, Raffaele Ricci e Giulio Torre, presidente e vice della VIII Zona Fiv (Federazione Italiana Vela) Regione Puglia, il comandante del porto di Barletta Giuseppe Stola, il presidente della Lega Navale di Trani Giuseppe Di Ciommo e Nicola Romanelli, delegato allo sport.

Le miglia marine da effettuare sono in totale circa 80. La partenza è fissata per sabato 18 aprile da Trani per Vieste con un cancello tecnico a Barletta. Il giorno successivo da Vieste si ritorna a Trani. Anche quest’anno la regata Pennetti è valida per il XVI giro di Puglia di vela d’altura ed è, per giunta, la regata inaugurale del giro. La competizione è organizzata dalla Associazione velica Antonio Pennetti, dalla Lega Navale Italiana Trani in collaborazione con la sezione di Vieste sotto l’ egida della ottava zona FIV, Federazione Italiana Vela. «Siamo molto felici per lo spirito con cui tutti i regatanti ogni anno onorano questa competizione velica», ha dichiarato Ludovico Pennetti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400