Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 20:19

Conversano accende i motori sabato c’è l’ostacolo Bologna

Il massimo campionato di pallamano maschile entra nel vivo. Dopo una lunga stagione regolare, tante soste, quarti di finale di playoff zeppi di polemiche e dubbi, adesso si fa veramente sul serio. Ecco le semifinali scudetto alle ore 19, con ben due formazioni pugliesi ai nastri di partenza e, anzi, favorite per l’accesso alla finale tricolore. L’Indeco partirà con i favori del pronostico: ha chiuso al comando la prima fase
Conversano accende i motori sabato c’è l’ostacolo Bologna
CONVERSANO - Ci siamo, il massimo campionato di pallamano maschile entra nel vivo. Dopo una lunga stagione regolare, tante soste, quarti di finale di playoff zeppi di polemiche e dubbi, adesso si fa veramente sul serio. Nel prossimo fine settimana ecco le semifinali scudetto, con ben due formazioni pugliesi ai nastri di partenza e, anzi, favorite per l’accesso alla finale tricolore.

L’Indeco Conversano, soprattutto, partirà con i favori del pronostico, considerata l’innegabile forza del proprio organico ed il vantaggio di aver chiuso al comando le gare della prima fase. Sabato al PalaDeGrecis di scena il Bologna per l’andata del penultimo atto stagionale. Non sta nella pelle il jolly uruguaiano della squadra biancoverde, il naturalizzato Pablo Marrochi, che aspetta con ansia di tornare in campo: «Ci stiamo allenando molto bene, con doppie sedute ogni giorno e grande concentrazione, abbiamo avuto solo due giorni di pausa per la Pasqua e poi sempre in campo o in palestra, vogliamo arrivare preparati alle partite più importanti».

Già sabato contro la forte compagine felsinea l’Indeco vuole dare un segnale forte e mettere in chiaro le proprie intenzioni: «Il Bologna è una squadra imprevedibile, sempre difficile da affrontare - chiarisce Marrochi - anche senza Maione sarà una sfida molto complicata, perché comunque ci sono ottimi atleti come Tarafino, Montalto, Baschieri che possono fare la differenza. Noi non dobbiamo assolutamente pensare a loro ma soltanto concentrarci sulle nostre potenzialità».

Sulla serie di semifinale, del resto, il giovane centrale italo-uruguaiano è pienamente fiducioso, così come sull’avversaria da incontrare in finale: «Dobbiamo chiudere sul 2-0 per guadagnare una settimana di riposo, anche perché credo che il Casarano sarà costretto alla bella dal Secchia; comunque i salentini restano i favoriti per il passaggio del turno, insieme a noi ovviamente ».

E in finale, poi, scintille: «Beh, io non ho dubbi - conferma il 23enne jolly biancoverde - siamo una squadra giovane ma piena di campioni, il gruppo è forte e lo scudetto sarà nostro!». Infine, un occhio anche al futuro personale, con le offerte per il talentuoso atleta dell’Indeco che non mancano certo: «Sto valutando con grande attenzione il da farsi, sono molto legato a questa squadra ed alla città, è davvero la mia seconda casa, ma le proposte da campionati prestigiosi ti fanno pensare, soprattutto dal punto di vista sportivo». 

Domani sera alle ore 19, sotto l'occhio delle telecamere di Sky Sport Extra, scenderanno in campo in anticipo i campioni d’Italia della Italgest Casarano contro il Gammadue Secchia.

Antonello Roscino

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione