Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 11:19

Longo mette sul chi va là il Copertino e il Sogliano

Da quando ha preso le redini del Nardò, è stato uno dei grandi protagonisti del torneo d’Eccellenza di calcio che da domenica prossima vedrà partire la fase dei play off e dei play out, nella quale saranno in lizza Copertino, Sogliano e Tricase. Il tecnico di Trepuzzi ha analizzato le possibilità delle formazioni nell’ottica del salto in D e della permanenza
Longo mette sul chi va là il Copertino e il Sogliano
NARDO' - Alessandro Longo, da quando ha preso le redini del Nardò, è stato uno dei grandi protagonisti del torneo d’Eccellenza 2008/2009 che da domenica prossima vedrà partire la fase dei play off e dei play out, nella quale saranno in lizza Copertino, Sogliano e Tricase.

Al tecnico di Trepuzzi abbiamo chiesto di analizzare le possibilità delle nostre formazioni nell’ottica del salto in D e della permanenza.

«Nei play off, la strada del Copertino e del Sogliano è fatalmente in salita - sostiene Longo - Sia la squadra diretta da Giuseppe Mosca che quella guidata da Francesco Cudazzo si preannuncia irta di ostacoli perchè non è semplice, stante il regolamento che concede indubbi vantaggi ai club meglio classificati, arrivare sino in fondo partendo dal quarto e dal quinto posto ».

«In semifinale, Liberty Bari ed Ostuni, rispettivamente rivali del Sogliano e del Copertino, disputeranno tra le proprie mura la seconda partita e proseguiranno il proprio cammino nel caso in cui dovessero ottenere un risultato speculare a quello del match di andata - aggiunge Alessandro Longo - Si tratta di un vantaggio affatto trascurabile, in quanto permette ai team che si trovano in questa situazione di impostare gara-1 con la consapevolezza di potere considerare in termini ampiamente positivi anche un pareggio, trasferendo sui complessi che hanno terminato la regular season più indietro l’obbligo di inseguire a tutti i costi il successo, concedendo eventualmente degli spazi più ampi alla manovra avversaria».

Longo, naturalmente, lascia aperta una porta al Copertino e al Sogliano. «Si tratta di due squadre di alto livello - sottolinea il trainer - Conseguentemente potrebbero anche capovolgere il pronostico. Per farcela, però, dovranno disputare 180' pressocchè perfetti».

L'allenatore che ha proiettato il Nardò dall’ultimo posto alle posizioni immediatamente a ridosso delle alte sfere della classifica sceglie gli atleti-simbolo delle quattro semifinaliste.

«Nel Liberty l’uomo-faro è l’at - taccante Pablo Suarez - dice Longo - Nell’Ostuni è preziosa l’espe - rienza del tecnico Enzo Carbonella, che conosce la categoria come pochi. Nel Copertino, decisivo potrebbe rivelarsi il jolly Rocco Quaresimale, che è abilissimo negli inserimenti in fase conclusiva, mentre nel Sogliano il leader indiscusso è il centrale difensivo Stefano Melissano».

Nei play out, Longo punta sul Tricase. «I rossoblù sono più forti del Boys Brindisi - afferma il trainer - Inoltre, avranno dalla propria parte i vantaggi legati al migliore piazzamento».


ANTONIO CALÒ

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione