Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 08:28

Castellana impotente davanti alle pesaresi

Troppo forte «Golia » Scavolini per «Davide» Florens. Con tutta probabilità venerdì a Pesaro, nel ritorno dei quarti dei playoff scudetto di pallavolo femminile, avrà il suo epilogo la favola della matricola della piccola cittadina del sud-est barese (poco più di 19 mila abitanti) che al suo debutto in A1 cerca di ostacolare il cammino della super corazzata costruita per vincere
• Trani, dopo la Coppa si avvicina la B1
Castellana impotente davanti alle pesaresi
FLORENS CASTELLANA GROTTE - SCAVOLINI PESARO 0-3

CASTELLANA: Dalia 1, Soninha 13, Petkova 6, Quaranta 13, Elisangela 3, Scott-Arruda 7, Sansonna (L), Moncada, Roani. N.e.: Karalyus, De Haes, Tribuzio. All. Radogna.
PESARO : Ferretti 1, Jacqueline 13, Furst 11, Skowronska 13, Costagrande 15, Guiggi 6, Wijnhoven (L), Di Crescenzo, Brussa 1, Lunghi. N.e.: Castiglione, Garzaro. All. Zè Roberto. ARBITRI:Mastrodonato e Perri (Roma).
NOTE : Progressione set: 20-25 (23'), 20-25 (23'), 16-25 (24') per un totale di 1h10'. Castellana: battute sbagliate 3, vincenti 2, muri 9, errori 16, ricezioni positive 61%, perfette 41%, attacco 36%. Pesaro: b.s. 4, b.v. 5, m. 12, err. 11, ric. pos. 76%, perf. 67%, att. 47%. Spettatori 1552.

CASTELLANA GROTTE - Troppo forte «Golia » Scavolini per «Davide» Cgf Recycle Florens Castellana-Grotte. Con tutta probabilità venerdì a Pesaro, nel ritorno dei quarti dei playoff scudetto, avrà il suo epilogo la favola della matricola della piccola cittadina del sud-est barese (poco più di 19 mila abitanti), nota nel mondo per le meravigliose caverne sotterranee, che al suo debutto in A1 cerca di ostacolare il cammino della super corazzata costruita per vincere.

Nella sfida tutta bianco-rossa, le padrone di casa allenate da Donato Radogna, sospinte dal caloroso pubblico del palasport di via Dell’Andro, provano a resistere, a tratti assaporano sogni di gloria ma, di fatto, non riescono ad arginare la classe e la potenza di Costagrande e compagne che chiudono il primo atto in tre set.

La partita. L'inizio di gara è meno spettacolare delle attese. Segno dell’inevitabile tensione che accompagna i play-off. Tanti gli errori a precedere la prima pausa tecnica (Scavolini in vantaggio 5-8).Al rientro in campo Dalia serve più frequentemente Quaranta e la Florens riduce le distanze (8-9). Al nuovo allungo ospite, generato dagli attacchi di Jacqueline, Costagrande e Furst ma soprattutto dal muro pesarese (9-13), la Florens risponde con il break di 3-0 firmato da Scott e da due attacchi di Soninha (12-13).

Furst in battuta e il super attacco di Costagrande portano ancora avanti le «colibrì» marchigiane alla seconda pausa tecnica (13-16). Tanti, troppi errori castellanesi nella seconda parte del parziale consentono alla Scavolini di fuggir via (15-22). Il disperato tentativo pugliese di rientrare nel set è frutto di un ace di Quaranta, un formidabile muro di Elisangela sulla Skowronska e un paio di errori pesaresi (20-23). Illusione cancellata dall’at t a c c o dell’opposta polacca della Scavolini e dal fortunoso ace (palla smorzata dalla rete) di Jacqueline che chiude il set (25-20).

Nel secondo parziale il gioco della Florens - che raccoglie applausi soprattutto con i muri di Petkova e Scott-Arruda ma anche con gli attacchi di Soninha e Quaranta - è sempre altalenante: il parziale non sembra mai in discussione (6-13, 11-16). Ad alimentare la speranza castellanese sono il secondo ace di Quaranta (13-16) e i muri di Elisangela su Skowronska (15-18) e soprattutto di Scott su Jacqueline (20-22). Sogni spezzati dalla pipe e dal muro di Costagrande (20-24) prima del servizio di Jacqueline che, proprio come nel set precedente, firma un ace sporco (20-25).

Nel set finale le «giraffe» castellanesi gettano il cuore oltre la rete, assaporano anche passeggeri vantaggi (7-6), ma il risultato è sempre quello: al secondo tempo tecnico la Scavolini giunge in largo vantaggio (11-16). La reazione della Florens non arriva e Pesaro chiude con la top scorer Costagrande (16-25).

EMANUELE CAPUTO

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione