Cerca

Castellana Grotte sfida le campionesse di Pesaro

L’anticipo dell’andata dei quarti di finale scudetto (ore 20,30, diretta Sky Sport 2) contro la Scavolini, capolista al termine della stagione regolare, è la ciliegina sulla torta di una stagione eccezionale per la Florens. La compagine allenata da Radogna, matricola in A1 femminile di pallavolo con l’obiettivo della permanenza, ha conquistato in extremis l’ottavo posto
Castellana Grotte sfida le campionesse di Pesaro
CASTELLANA - Che la festa continui, anche perché esserci è già un successo. L’odierno anticipo dell’andata dei quarti di finale scudetto (ore 20.30, diretta Sky Sport 2) contro le campionesse in carica della Scavolini Pesaro, capolista al termine della stagione regolare, è la ciliegina sulla torta di una stagione davvero eccezionale per la Cgf Recycle Florens Castellana-Grotte. La compagine allenata da Donato Radogna, matricola in A1 con l’obiettivo della permanenza, ha conquistato in extremis l’ottavo posto scavalcando l’altra neopromossa, la Zoppas Conegliano Veneto che, alla vigilia dell’ultima giornata, poteva contare su un vantaggio di due lunghezze. Per capitan Annamaria Quaranta e compagne, tornate in palestra ieri dopo il giorno di riposo coinciso con la festività pasquale, si tratta di un impegno certamente proibitivo anche alla luce dell’esito dei due precedenti stagionali entrambi vinti nettamente (doppio 3-0) dalle “colibrì” marchi - giane.

La Scavolini - con Ferretti al palleggio in diagonale con la polacca Skowronska, l’inarrestabile coppia di martelli sudamericani composta dalla brasiliana Jacqueline e dall’argentina naturalizzata Costagrande (top scorer per media punti), le centrali Furst e Guiggi e il libero olandese Wijnhoven - è infatti una “macchina da guerra” che, fino allo scorso marzo quando sono arrivate le uniche due sconfitte, aveva ottenuto ben 39 successi consecutivi in campionato. Il “sei più uno” castellanese - Dalia al palleggio, Quaranta opposta, le brasiliane Soninha ed Elisangela di banda, la bulgara Petkova e la statunitense Scott-Arruda centrali e la canosina Sansonna libero - non ha nulla da perdere contro le fuoriclasse del tecnico brasiliano Zè Roberto. “Non saremo agnelli sacrificali” afferma il presidente Johnny Netti. «Contro le migliori della classe - aggiunge il tecnico Radogna - potremo esprimerci a mente libera. I playoff sono il coronamento degli ultimi quattro anni in cui abbiamo ottenuto anche due promozioni. Anni in cui abbiamo mantenuto lo stesso entusiasmo».

Per l’incontro inaugurale dei play-off scudetto diretto dai romani Roberto Mastrodonato e Giampiero Perri (il programma si completerà alle 20.30 di domani con le sfide Busto Arsizio - Jesi, Novara - Sassuolo e Bergamo - Perugia), il sodalizio bianco- rosso fondato nel 1964 ha deciso di prorogare la validità degli abbonamenti e mantenere intatte le condizioni di accesso al palasport di Via Dell’A n d ro : 10 euro il costo del biglietto intero, 5 il ridotto con botteghini aperti dalle 19,30. Gara 2 si disputerà alle 20.30 di venerdì 17 nel nuovissimo palasport della Scavolini da 2000 posti realizzato all’interno del quartiere fieristico pesarese di Campanara.

EMANUELE CAPUTO

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400