Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 05:58

«Vivere alla giornata fino alla gara di Crotone»

È iniziato il conto alla rovescia in Prima Divisione di calcio per la supersfida di domani contro il Benevento al «Santa Colomba». Una sfida che conferma l’interesse intorno ad una partita che potrebbe decidere le sorti dell’una e dell’altra squadra: il Foggia, costretto a rincorrere uno dei due posti occupati da Arezzo e Cavese per accedere alla roulette dei play off
• Il Potenza rescinde il contratto con Delgado
«Vivere alla giornata fino alla gara di Crotone»
FOGGIA - E’ iniziato il conto alla rovescia per la supersfida di domani contro il Benevento al «Santa Colomba». Una sfida che sarà trasmessa anche in diretta tv dalla Rai (sul satellite sport) e che conferma l’i n t e re s s e intorno ad una partita che potrebbe decidere le sorti dell’una e dell’altra squadra: il Foggia, costretto a rincorrere uno dei due posti occupati da Arezzo e Cavese per accedere alla roulette dei play off; il Benevento, che non ha certo rinunciato a conquistare il primo posto per la promozione diretta in serie B in concorrenza a Crotone e Gallipoli.

Il Foggia dovrà fare la sua parte come conferma Alessio D’Andrea, difensore, arrivato a gennaio nello scambio con il Perugia per Del Core. «Benevento non è una tappa decisiva, ma è sicuramente importante. Incontriamo una delle squadre costruite ed attrezzate per vincere il campionato, ma noi siamo lì nelle zone alte della classifica e possiamo continuare a dire la nostra», dice D’A n d re a che due anni fa vinse uno spareggio play off con l’Avellino proprio ai danni del Foggia. «Un ricordo negativo per il Foggia che avrebbe meritato di più, ma il calcio è fatto di queste cose. Di sicuro quell’Avellino mi ricorda molto il Foggia, una squadra con coraggio e determinazione», aggiunge il difensore che si sofferma sulle sei partite da giocare da domani al 17 maggio: «Sei partite, tre in casa e tre fuori, da affrontare nel migliore modo possibile. Per come vanno le cose in questo campionato sono convinto che tutto resterà in bilico fino all’ultima giornata e che per noi sarà probabilmente decisiva proprio l’ultima sfida contro il Crotone. Nel frattempo dobbiamo pensare a fare bene domenica dopo domenica a cominciare da domani a Benevento».

La squadra si allenerà questa mattina allo stadio Zaccheria per la rifinitura e subito dopo partirà per il ritiro di Benevento. Sul fronte societario da registrare l’in - gresso del presidente del Foggia, Tullio Capobianco, nella consulta dei presidenti della Lega nazionale pro composta da dieci presidenti in rappresentanza di altrettante società della prima e della seconda divisione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione