Cerca

Brindisi a Ischia deciso a tutto

Una vittoria di un gruppo che per la sua compattezza e il suo riuscito assemblaggio tecnico è la leader della stagione della serie D di calcio. È quanto, dal confronto di Ischia, dopo la sosta di campionato per le feste pasquali, si aspettano i tifosi e quanto promettono, ovviamente, ciascuno dei biancazzurri. Il pareggio interno di domenica scorsa contro il Fasano, ha lasciato uno strascico di rabbia
Brindisi a Ischia deciso a tutto
BRINDISI - Una vittoria di squadra. Una vittoria di un gruppo che per la sua compattezza e il suo riuscito assemblaggio tecnico è la leader della stagione. È quanto, dal confronto di Ischia, dopo la sosta di campionato per le feste pasquali, si aspettano i tifosi e quanto promettono, ovviamente, ciascuno dei biancazzurri. Il pareggio interno di domenica scorsa contro il Fasano, ha lasciato uno strascico di rabbia i ognuno degli uomini di Massimo Silva. Una rabbia che Trinchera e compagni intendono scaricare sui loro prossimi avversari, l’Ischia di mister Impagliazzo.

Ischia, però, non è una delle tappe... in pianura del percorso del Brindisi verso il traguardo finale. Gli isolani sono assai determinati a restare nella griglia delle formazioni che giocheranno i play off, nei... supplementari di stagione. E, ancora di più, se possibile, migliorare la posizione in classifica. Domenica scorsa gli uomini di Impagliazzo hanno avuto ragione di quella allenata da Lazic, il Francavilla in Sinni. Un precedente significativo. Che indica sino a quale punto l’Ischia vuole ciò che cerca con insistenza da tempo e di che pasta sono fatti i giocatori di Impagliazzo. Ma diverse volte Silva ha dichiarato che le sfide piacciono a lui e al Brindisi e che a lui e al Brindisi piace vincerle. Ecco Ischia è una di queste per diverse ragioni. Per riscattare le non riuscite prestazioni di Sant’Antonio Abate e Fasano.

Per aggiungere tre preziosi punti alla classifica, punti che potrebbero risultare addirittura decisivi per la promozione anticipata. Ed anche perchè una leader deve (dovrebbe) essere sempre se stessa, anche a promozione conseguita o quasi. Insomma, tutta la professionalità di cui dispone ciascuno dei biancazzurri dovrebbe andare in scena sull’impi - nato di Ischia. Le credenziali dell'Ischia sono pregiate. Ma non a tal punto da impensierire la capolista. Ma i biancazzurri di Massimo Silva, è certo, a due passi dalla promozione intendono riprendersi i punti lasciati nelle scorse settimane e chiudere la stagione addirittura - e se possibile - con anticipo. Glielo permette il vantaggio - otto punti - che hanno sull'immediata inseguitrice, la Nocerina, a sua volta impegnato in turno quasi proibitio (gioca a Pomigliano).

Prima e seconda della classe, insomma, alle prese con altre due formazioni alle prese con la battaglia per la migliore posizione nei play off. Una giornata, la tredicesima di ritorno, che promette scintille. Il Brindisi la sta preparando con notevole attenzione. Vuole non solo l'intera posta in palio a Ischia, ma anche mostrare, in coda al campionato, di essere sempre la leader stagionale con il gioco più redditizio e tecnicamente più valido tra le migliori protagoniste del girone H. I biancazzurri ieri hanno concluso una settima di intenso lavoro. Silva ha dato lo sciogliete le righe con un arrivederci a martedì mattina per la ripresa della preparazione. Sarà un Brindisi al completo (tranne l'infortunato Taurino, che in questi giorni subirà un intervento ai legamenti del ginocchio sinistro). Il capitano Trinchera e i suoi compagni di squadra hanno giurato che non torneranno da Ischia se non con una vittoria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400