Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 07:17

In casa della Ternana un Potenza coperto

Nella prossima gara di Prima Divisione, sarà una squadra riveduta e corretta. Mister Arleo sta valutando la possibilità di cambiare l’atteggiamento tattico della squadra. Indicazioni in tal senso sono giunte dalla partitella infrasettimanale, anticipata a ieri pomeriggio, che ha visto il tecnico rossoblù provare sul campo un modulo con una sola punta di ruolo (Berretti) e un centrocampista avanzato (Scardini) pronto a supportarlo in fase offensiva. Una sorta di 4-4-1-1
• Un Melfi fiducioso verso Catanzaro
In casa della Ternana un Potenza coperto
POTENZA - Sarà un Potenza riveduto e corretto quello che affronterà sabato pomeriggio al «Liberati» la Ternana. Mister Arleo sta infatti, valutando la possibilità di presentare una formazione leggermente più coperta, cambiando l’atteggiamento tattico della squadra. Indicazioni in tal senso sono giunte dalla partitella infrasettimanale, anticipata a ieri pomeriggio, che ha visto il tecnico rossoblù provare sul campo un modulo con una sola punta di ruolo (Berretti) e un centrocampista avanzato (Scardini) pronto a supportarlo in fase offensiva. Una sorta dunque di 4-4-1-1 che potrebbe trovare spazio (solo gli attori potrebbero cambiare) nella sfida contro la formazione umbra. 

Dunque Arleo non si fida e sembra pronto a cambiare modulo (contro la Cavese ha presentato il 4-2-3-1) anche perché, classifica alla mano, per il Potenza è prioritario «fare» risultato. Ma i cambi di Arleo non riguardano solo il modulo tattico. Il tecnico rossoblù medita anche qualche nuova soluzione legata agli uomini. Nella sfida in famiglia di ieri pomeriggio la novità più importante è stato lo spostamento di Lolaico da sinistra (esterno basso) a destra, nella posizione di centrocampista esterno. In pratica una doppia copertura sulla corsia destra (sinistra dell’attacco umbro) con Dei arretrato e Lolaico più avanti a copetura dell’intera fascia. 

Una scelta legata al fatto che la Ternana ha tra i punti di forza proprio gli esterni anche se contro il Potenza mancheranno Papini e Morello oltre all’attaccante Piccioni. A coprire il vuoto lasciato da Lolaico in versione centrocampista, c’è Patarini che più volte ha giocato in quel particolare ruolo. Riguardo alle altre scelte, va prima di tutto verificata la condizione di alcuni elementi della rosa. Tra questi Suppa (si è allenato a parte per edema al polpaccio senza disputare la partitella) Cantoro (niente partitella per un problema agli adduttori) e Mangiapane uscito claudicante dal campo per un pestone durante la partitella. 

Tre situazioni di difficoltà (vanno aggiunte le assenze di Sabatino infortunato e Cozzolino squalificato) che creano qualche preoccupazione in proiezione Ternana. È chiaro che un recupero di Suppa e Mangiapane sarebbe fondamenta L’ex grossetano ha dato geometrie al gioco della squadra e con Cammarota sembra trovarsi molto bene. Mangiapane invece è il valore aggiunto di questo Potenza e alle spalle di Berretti potrebbe rivelarsi devastante. In caso di assenza di uno dei due è pronto per una chance Scardini mentre Nolè sembra al momento, destinato alla panchina.

SANDRO MAIORELLA

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione